Skip to main content
Omraam Mikhaël Aïvanhov - Pensieri Quotidiani

Omraam Mikhaël Aïvanhov - Pensieri Quotidiani

By Edizioni Prosveta

Spiritualità, filosofia, psicologia, meditazione, commenti ai Testi Sacri, Kabbalah, Yoga e tanti altri estratti tratti dalle conferenze del Maestro Omraam Mikhaël Aïvanhov.
Risposte illuminanti nonché metodi concreti e pratici per affrontare le sfide quotidiane in un percorso che guiderà verso l’amore, la saggezza, la verità, l’armonia e la pienezza.
Edizioni Prosveta - www.prosveta.it
Where to listen
Apple Podcasts Logo

Apple Podcasts

Spotify Logo

Spotify

Hrani Yoga - Il senso alchemico e magico della nutrizione
Hrani Yoga - Il senso alchemico e magico della nutrizione
«Quando la comprenderete, la nutrizione diverrà per voi fonte di benefici e di prodigi, perché al di là del semplice fatto di alimentarsi per mantenersi in vita, ad essa si aggiungeranno altri significati, altre conoscenze, altri lavori da eseguire, altri obiettivi da raggiungere. In apparenza mangerete come tutti e tutti mangeranno come voi, ma in realtà ci sarà un’enorme differenza, enorme quanto quella esistente fra la terra e il Cielo». Edizioni Prosveta https://www.prosveta.it/hrani-yoga-il-senso-alchemico-e-magico-della-nutrizione"
11:55
November 17, 2022
Silenzio - armonizza le vostre cellule e le persone intorno a voi
Silenzio - armonizza le vostre cellule e le persone intorno a voi
Pensiero di mercoledì 9 novembre 2022 È inutile aspirare a grandi realizzazioni spirituali finché non riuscirete a interrompere il corso rumoroso e disordinato dei vostri pensieri e dei vostri sentimenti, poiché sono loro a impedire che si stabilisca in voi il vero silenzio, quello che ripara, tranquillizza, armonizza... Quando siete riusciti a realizzare quel silenzio, impercettibilmente comunicate a tutto ciò che fate un ritmo, una grazia. Vi spostate, toccate gli oggetti, ed è come se tutto in voi non fosse altro che danza e musica. Questo movimento armonioso che si trasmette a tutte le cellule del vostro organismo, oltre a farvi del bene, agisce beneficamente anche su tutti gli esseri intorno a voi: essi si sentono alleggeriti, liberati, illuminati, e in seguito sono spinti a compiere degli sforzi per ritrovare le sensazioni che hanno vissuto accanto a voi. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:02
November 17, 2022
Cinque sensi - la loro attività divora le energie psichiche dell'uomo
Cinque sensi - la loro attività divora le energie psichiche dell'uomo
Pensiero di martedì 8 novembre 2022 Cinque sensi - la loro attività divora le energie psichiche dell'uomo e impedisce il risveglio di facoltà più spirituali Gli esseri umani hanno portato la vita dei cinque sensi fino alla perfezione. Pensano che in questo modo sapranno tutto e conosceranno tutto. Conoscono molte cose, è vero, ma l'attività dei cinque sensi divora tutte le loro energie psichiche e non rimane loro più niente per risvegliare altre facoltà di percezione. Troppe sensazioni! Sempre più, è evidente, gli esseri umani rincorrono sensazioni forti: vedere, udire, gustare, divertirsi, litigare, gridare... Credono che la vita sia tutta lì. No, questa è solo una parte. Si vive, è vero, si vive, ma si tratta di un livello di vita che nasconde la vera vita! Si cerca sempre troppo in basso... mentre invece è in alto che bisogna cercare. Chi riuscirà a comprenderlo si sforzerà di eliminare molte sensazioni che impediscono la vera comprensione, la vera visione; cercherà di elevarsi tramite il pensiero per avere sensazioni di un'altra natura, di un'altra qualità, che gli aprano le meraviglie del mondo spirituale. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:13
November 17, 2022
Insoddisfazione -
viene da un bisogno dell'anima e dello spirito
Insoddisfazione - viene da un bisogno dell'anima e dello spirito
Pensiero di domenica 6 novembre 2022 In numero sempre maggiore, le persone si lamentano che manca loro “qualcosa”. Certo, qualcosa manca, ma loro non sanno che cosa, e pensano che lo troveranno sempre in acquisizioni materiali o in qualche nuova esperienza: una relazione, un viaggio, un cambiamento nella loro professione… No, ciò di cui hanno bisogno viene dall’anima e dallo spirito, ma dato che hanno un'idea molto vaga di ciò che sono l’anima e lo spirito, è sempre il corpo, il cuore o l’intelletto che esse cercano di soddisfare. Ora, il nutrimento del corpo, del cuore o dell’intelletto non è il nutrimento dell’anima e dello spirito. Finché gli esseri umani rifiuteranno di esplorare il campo dell’infinito (che è quello dell’anima) e il campo dell’eternità (che è quello dello spirito), nel profondo si sentiranno sempre insoddisfatti. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:02
November 17, 2022
Contentezza - 
coltivarla con l'intelligenza e la riconoscenza
Contentezza -  coltivarla con l'intelligenza e la riconoscenza
Pensiero di sabato 5 novembre 2022 In genere, non si pensa quanto sia essenziale coltivare la contentezza. Gli esseri umani vivono in uno stato di critica, di insoddisfazione e di rivolta, senza sapere che quel malcontento è in realtà l’espressione di una mancanza d'amore. Eppure, la contentezza non può essere basata sul sentimento, poiché il cuore è felice solo quando ha tutto ciò che desidera, il che accade solo di tanto in tanto e per un momento. Il sentimento non è dunque una base molto sicura. Mentre invece, se come base della contentezza prendete l’intelligenza, la ragione, il pensiero, anche se siete scontenti, saprete che dovete essere contenti, e in poco tempo il vostro ragionamento scaccerà le nubi. Occorre sapere che un malcontento prolungato – cosciente o inconsapevole – disgrega e rovina qualcosa nell'essere e lo spinge ad agire negativamente. Il metodo migliore per annientare le cattive conseguenze del malcontento (che alcuni mantengono e nutrono inconsciamente per anni) consiste nel ringraziare senza sosta, più volte al giorno, anche se non ci sono motivi per ringraziare. Il ringraziamento è molto semplicemente come un antidoto contro il veleno provocato dal malcontento. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:27
November 17, 2022
Relazioni - risolvere i problemi con la bontà, non con la forza
Relazioni - risolvere i problemi con la bontà, non con la forza
Pensiero di venerdì 4 novembre 2022 Nelle loro reciproche relazioni, gli esseri umani sono sempre spinti a risolvere i problemi con la forza. Ed ecco che invece tutto si complica, tutto s'inasprisce, poiché, con questo atteggiamento, è la natura inferiore che essi provocano negli altri, ossia un desiderio di tenere loro testa, di controbattere o addirittura di sterminarli. La forza suscita sempre l’ostilità, e ne conseguono anni e secoli di tafferugli senza mai riuscire a risolvere alcunché. La soluzione consiste nel dare prova di bontà, di amore e di umiltà. Certo, non tutto si sistema immediatamente, poiché se vi mostrate gentili e umili, gli altri cominciano a pensare che siate deboli e sciocchi, e ne approfittano per continuare a calpestarvi. Ma dopo qualche tempo, quando si accorgono che il vostro atteggiamento non è dettato dalla debolezza bensì, al contrario, da una grande forza spirituale, finiscono per mostrarsi più concilianti, e tutto si sistema. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:15
November 17, 2022
La Pace - Uno stato superiore di coscienza
La Pace - Uno stato superiore di coscienza
Anche se fossero d'accordo nel sopprimere eserciti e cannoni, gli esseri umani troverebbero altri mezzi per combattersi. Si può decretare la pace e cercare di imporla con la forza, ma finché gli esseri umani alimenteranno dentro di sé motivazioni di guerra, tutto sarà da ricominciare. La pace è uno stato superiore di coscienza che possiamo raggiungere lavorando per rendere i nostri pensieri e i nostri sentimenti più disinteressati e più generosi. Sarà solo a questa condizione che conosceremo la pace e vivremo una vita per la pace. Omraam Mikhaël Aïvanhov https://www.prosveta.it/la-pace-uno-stato-superiore-di-coscienza
08:56
November 16, 2022
Il dovere di essere felici
Il dovere di essere felici
La felicità non consiste nella possibilità di vivere senza prove, senza ostacoli, senza sofferenze. Queste sono illusioni, sono fantasticherie! La felicità consiste nell’essere in grado di attraversare le prove senza capitolare, uscendone più ricchi e più forti. Sì, è nella vittoria sulle prove che attingerete la vostra felicità. Omraam Mikhaël Aïvanhov https://www.prosveta.it/il-dovere-di-essere-felici
05:16
November 12, 2022
La Bilancia Cosmica - La scienza dell'equilibrio
La Bilancia Cosmica - La scienza dell'equilibrio
Non si ripeterà mai abbastanza agli esseri umani quanto sia importante creare focolai di luce e di pace per neutralizzare la potenza del caos. La bilancia esiste in tutti i campi. Che cos’è la guerra? Uno squilibrio della bilancia. Le persone hanno messo su un piatto i loro rancori, le loro ambizioni e la loro avidità senza mettere niente sull’altro piatto per fare da contrappeso. Arriva allora il momento in cui la sproporzione diventa tale che la violenza ha il sopravvento, ed ecco scoppiare la guerra. Omraam Mikhaël Aïvanhov https://www.prosveta.it/la-bilancia-cosmica-la-scienza-dell-equilibrio
23:14
November 09, 2022
Sorgente dell'amore - lasciarla scorrere sempre nonostante tutto
Sorgente dell'amore - lasciarla scorrere sempre nonostante tutto
Pensiero di sabato 29 ottobre 2022 Non smettete mai di amare e di fare del bene. Anche se gli altri vi hanno ingannato centinaia di volte, lasciate scorrere la vostra sorgente, altrimenti sarete voi a perdere tutto. Se vi chiudete, ovviamente nessuno potrà più approfittare di voi e deludervi, ma l'acqua della vostra sorgente spirituale non scorrerà più e voi perderete la vita. Sì, perché quando lasciate prosciugare la vostra sorgente, il mondo divino si chiude e voi diventate poveri, vuoti... Se, da un punto di vista educativo, a volte è utile chiudersi nei confronti di qualcuno affinché questi impari a correggersi, è invece molto dannoso chiudersi nei confronti degli esseri umani in generale. Che le persone lo meritino oppure no, lasciate comunque scorrere in voi la sorgente dell'amore. Direte: «Sì, ma è ingiusto, non meritano che io le ami!». Non importa, praticate questa ingiustizia, altrimenti diventerete un deserto! Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:13
November 02, 2022
Mangiare - pensando al cibo e ai quattro elementi
Mangiare - pensando al cibo e ai quattro elementi
Pensiero di mercoledì 26 ottobre 2022 A che cosa pensate quando mangiate? Ai vostri problemi di denaro, ai vostri dispiaceri d'amore, all’ultima parola offensiva che vi è stata detta… Per un momento, cercate di dimenticare tutto ciò e di pensare al cibo, ma anche al vostro corpo che riceve quel cibo. Che cos'è il vostro corpo? È l’unione di elementi che prima si trovavano nell’acqua, nell’aria, nella terra e nel fuoco. Essi formavano la materia di altri corpi che, col tempo, si sono decomposti. E ora, quando mangiamo dei frutti o degli ortaggi e diciamo: «Questa è una pera, questo è un cocomero, questa è una lattuga, questo è un cetriolo…» è vero, ma prima di esistere sotto quella forma e con quei colori che ora abbiamo sotto i nostri occhi, a quante altre forme animate o inanimate sono appartenuti quegli stessi elementi, e con quanti altri colori! Fin dall’origine del mondo, sono sempre gli stessi elementi che entrano nella costituzione dei minerali, dei vegetali, degli animali e degli esseri umani. Quando il tempo o un incidente li disintegra, ritornano nei grandi laboratori della natura per esservi trasformati, ma gli elementi stessi che li costituiscono rimangono eternamente nuovi, puri e inossidabili. Poco importa se tutte le forme viventi si consumano, ammuffiscono, marciscono e si riducono in polvere: la natura le riprende nei suoi laboratori e le restituisce trasformate in nutrimento fresco per tutti gli esseri viventi, oppure le utilizza per ricostruire i nuovi corpi delle creature. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:45
October 26, 2022
Scienza della vita - proteggere, purificare e illuminare la vita
Scienza della vita - proteggere, purificare e illuminare la vita
Pensiero di martedì 25 ottobre 2022 Un Maestro insegna ai suoi discepoli la scienza della vita. Ma i discepoli, non avendo alcuna idea del valore della vita, pensano: «Che cos’è questa scienza? Insegnarci a vivere? A noi non interessa. Ciò che ci interessa è poter predire il futuro, fabbricare talismani per proteggersi, scoprire le nostre reincarnazioni…». E perdono il loro tempo a leggere libri di occultismo e a incontrare persone che fanno loro delle rivelazioni, o almeno così pare. Nel frattempo, trascurano la propria vita fino al giorno in cui, indeboliti e delusi, non avendo trovato niente di ciò che speravano, cominciano a capire di aver tralasciato l’essenziale. Sì, perché niente può eguagliare o superare la vita: né la scienza né la filosofia né i poteri né il denaro, niente. Dovete dunque proteggere la vostra vita, purificarla e illuminarla, poiché è grazie ad essa che otterrete la vera conoscenza, la vera chiaroveggenza, le vere ricchezze e i veri poteri. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:13
October 25, 2022
Amore - l'arma più efficace per risolvere i problemi
Amore - l'arma più efficace per risolvere i problemi
Pensiero di lunedì 24 ottobre 2022 Quando hanno qualche problema da risolvere, gli esseri umani non pensano a utilizzare il metodo dell’amore, poiché non credono alla sua efficacia. Eppure, un giorno saranno obbligati a riconoscere che l’amore è l’arma più temibile, di fronte alla quale tutti sono costretti ad arrendersi. Davanti al vero amore, il nemico non ha alcuna possibilità di sfuggire: prima o poi viene catturato. Allora armatevi delle armi dell’amore: vedrete che nessuno potrà resistervi, e non verrete mai accusati di aver voluto utilizzare tali armi. Se trovate che esse non siano sufficientemente efficaci, in realtà significa che il vostro amore non è abbastanza potente. Rafforzatelo, aumentatelo e vedrete: tutti saranno costretti ad arrendersi. Omraam Mikhaël Aïvanhov
00:60
October 24, 2022
Ingiustizia -
nonostante tutto, continuare il lavoro su se stessi
Ingiustizia - nonostante tutto, continuare il lavoro su se stessi
Pensiero di domenica 23 ottobre 2022 Quando siete vittime di un’ingiustizia, non lasciatevi rodere dal dispiacere o dal desiderio di vendetta. Aspettate, e continuate a lavorare su voi stessi. Tutto ciò che è ispirato dal mondo divino rimarrà e un giorno brillerà in tutto il suo splendore; invece, le imprese ispirate da interessi umani, anche se per qualche tempo sembrano avere successo, prima o poi sono destinate al fallimento. Se a loro fa piacere, lasciate dunque che le persone affondino nella propria palude, accanendosi nel voler escludere e superare gli altri per conquistarsi i posti migliori. Quelle persone s'impoveriranno e s'indeboliranno, perché ignorano quanto siano terribili le leggi per chi si rende servitore della gelosia, della menzogna e dell’odio. Il Cielo sistema tutto, la sua forza e la sua potenza sono infinite. Impercettibilmente, ma instancabilmente, lavora, e tutto si trasformerà per il bene di coloro che hanno messo al centro della propria vita un ideale sublime di bellezza e di amore, per la realizzazione del Regno di Dio e della fratellanza nel mondo. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:20
October 24, 2022
Vita e morte- inestricabilmente legate l'una all'altra
Vita e morte- inestricabilmente legate l'una all'altra
Pensiero di sabato 22 ottobre 2022 La vita e la morte: su queste due parole poggia tutta la creazione. La vita non può essere compresa senza la morte, né la morte senza la vita. Esse camminano insieme, inestricabilmente legate l’una all’altra. A partire dall'istante in cui la vita appare, essa viene immediatamente minacciata dalla morte. Tuttavia, la morte stessa non ha mai l’ultima parola: non appena ha compiuto la sua opera, la vita riprende il sopravvento, ma sotto un'altra forma. Presi isolatamente, i termini “vita” e “morte” non hanno veramente senso. È la vita che dà il suo significato alla morte, ed è la morte a dare alla vita il suo significato. Perciò comprenderemo realmente la vita solo quando un giorno passeremo per le porte della morte, che ci daranno accesso a una nuova forma di vita. Omraam Mikhaël Aïvanhov
00:60
October 24, 2022
Facoltà intellettuali- indispensabili per accedere a facoltà superiori
Facoltà intellettuali- indispensabili per accedere a facoltà superiori
Pensiero di venerdì 21 ottobre 2022 Si può dire che il genere umano, essendo riuscito a domare le forze della natura con l’aiuto della tecnica, ha raggiunto intellettualmente un livello fantastico. Ma non è ancora questa la perfezione che il Creatore prevede per lui. Ciò che Egli prevede va molto al di là delle attitudini scientifiche o filosofiche: si tratta di certe facoltà, come la chiaroveggenza, la comprensione intuitiva e la visione diretta delle cose. Voi direte: «Ma allora perché gli esseri umani sono stati spronati a sviluppare le loro facoltà intellettuali?». Perché erano necessarie; se essi non possedessero tali facoltà preliminari, non potrebbero accedere alle facoltà superiori. Bisognava che l’umanità si orientasse in questa direzione e superasse alcune tappe ben determinate per riuscire ora a sviluppare facoltà nuove, ma ovviamente senza sbarazzarsi di quelle già acquisite. Le facoltà intellettuali devono proseguire nella loro evoluzione, rimanendo però subordinate ad altre facoltà che presto nasceranno. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:15
October 21, 2022
Male - ciò che per gli uni è un male può essere un bene per altri
Male - ciò che per gli uni è un male può essere un bene per altri
Pensiero di giovedì 20 ottobre 2022 Ciò che per alcuni è un male può essere un bene per altri. Certi esseri vivono nel fuoco senza esserne bruciati: significa dunque che per loro il fuoco non è un male. Per l’uomo, il veleno del cobra è mortale, ma ci sono animali sui quali il veleno del cobra non ha alcun effetto. Facciamo un esempio ancora più semplice. Prendete un malato in un ospedale: i suoi occhi sono irritati ed egli non sopporta la luce; pur essendo la luce un bene per tutti, per lui è un male. Si può dunque affermare che ciò che gli esseri umani definiscono “un male” non necessariamente lo è; è un aspetto minaccioso per il momento, perché essi sono ancora deboli o malati. Ciò che essi esprimono così riflette semplicemente le loro concezioni personali; altri, come gli Iniziati, si pronunciano diversamente, poiché, essendo riusciti a utilizzare il male, questo è diventato un bene per loro. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:07
October 20, 2022
Musica delle Sfere - presupposti per poterla udire
Musica delle Sfere - presupposti per poterla udire
Pensiero di mercoledì 19 ottobre 2022 Il più grande errore degli esseri umani è immaginare sempre che per loro sia più vantaggioso mettersi al riparo dall’armonia universale, e che rifiutando di sottomettersi alle leggi della natura saranno più potenti, più liberi, più ricchi e più felici. Ebbene, non è affatto così; non sanno che la vera potenza e la vera felicità stanno nel poter vibrare in armonia con l’universo, nell'udire la sinfonia dell'intera natura in cui tutto canta: le foreste, i fiumi, le stelle… Questa sinfonia cosmica viene chiamata “musica delle Sfere”. Per poter udire la musica delle Sfere, è necessario riuscire ad armonizzare tutto il proprio essere, tutti i propri organi e tutte le cellule dei propri organi, mediante un lavoro assiduo e profondo. Sarà solo nel momento in cui anche le più piccole particelle del vostro essere vibreranno all’unisono che la sinfonia dell’univer- so si rivelerà a voi. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:07
October 19, 2022
Amore divino - l'unico a essere inestinguibile ed eterno
Amore divino - l'unico a essere inestinguibile ed eterno
Pensiero di martedì 18 ottobre 2022 Voi stessi non sapete che cosa cercate. Credete di cercare l’amore di un uomo o di una donna, ma in fondo è l’amore di Dio che cercate e di cui avete bisogno: l’immensità, l’infinito, tutta la bellezza della natura e degli esseri… Prima di arrivare a questo, però, quanti “negozi” proverete a visitare: «Datemi l’amore… Datemi la pienezza…». Ma nessun negozio li possiede. Solo il Signore stesso li possiede, e occorre andare a cercarli presso di Lui. Guardate che cosa accade a tutti gli esseri che si sono fermati presso un “negozio”. Per negozio, ovviamente intendo una bella donna... o un bell'uomo! Dopo qualche tempo, tutto è esaurito, e allora vanno in un altro negozio aperto molto più di recente: la mercanzia è più fresca, la pubblicità più attraente, la vetrina è allestita molto meglio, c’è più luce, ci sono più colori… Ma anche questa volta, poco tempo dopo, tutto si spegne, tutto si dissolve, perché non era divino. È divino solo ciò che è inesauribile ed eterno. È verso l’amore divino che dovete dirigervi. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:24
October 18, 2022
Professione - 
sceglierla o per denaro o per una maggiore libertà
Professione -  sceglierla o per denaro o per una maggiore libertà
Pensiero di lunedì 17 ottobre 2022 Certe persone sono venute a chiedermi un consiglio sulla scelta della professione. Esitavano: dovevano forse imboccare una certa strada che offriva loro un buon guadagno, oppure scegliere un mestiere meno lucrativo, ma che avrebbe lasciato loro più tempo per altre attività?... In qualità di istruttore, non devo dire a qualcuno di fare una cosa piuttosto che un'altra, ma devo solo spiegargli le conseguenze delle sue scelte, dopo di che sta a lui decidere. Ecco allora che cosa rispondo: Voler guadagnare molto denaro non è un male, ma tutto dipende da ciò che volete realizzare. Se il vostro ideale è quello di “riuscire nella vita” – come si dice abitualmente –, ossia avere potere e influenza sugli altri, ebbene, in questo caso cercate di guadagnare molto denaro! Se invece avete come ideale quello di progredire sul cammino della vita interiore, allora non avrete bisogno di molto denaro, ma avrete bisogno soprattutto di libertà e di tempo per le attività spirituali. Dunque, a voi la scelta! Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:18
October 18, 2022
Signore - organizza e armonizza tutto in noi
Signore - organizza e armonizza tutto in noi
Pensiero di domenica 16 ottobre 2022 Quando il professore non è presente, tutti gli alunni fanno baccano, urlano, si azzuffano… È normale, “quando il gatto non c’è, i topi ballano”. Ma ecco che il professore entra in classe: in pochi secondi tutti ritrovano il proprio posto, perché la testa, il capo, è entrato. Ebbene, le stesse leggi esistono anche dentro di noi. Il Signore è la testa, il capo, il centro, e finché non lo lasceremo entrare in noi, sarà il caos. Quando sento qualcuno dire: «Io non ho bisogno del Signore, me la caverò anche senza di Lui», posso rispondergli che, in effetti, se la caverà, ma in quale disordine e con quali perdite! La testa, il Signore, introduce l’ordine fra le cellule del nostro organismo; quando Lui è presente, tutte lavorano nell’armonia e nella pace, e la vita circola. Voi non avete ancora compreso per quale motivo è essenziale avere dentro di sé il Signore come centro; ecco, ve lo dico: perché è quel punto, al centro, che organizza e armonizza tutto. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:18
October 16, 2022
Giustizia di Dio - non è quella della terra
Giustizia di Dio - non è quella della terra
Pensiero di sabato 15 ottobre 2022 Dato che Gesù parlava del Regno di Dio e della sua Giustizia, significa che il Regno di Dio ha una giustizia speciale, che non è quella della terra. Sulla terra, non appena qualcuno sporge denuncia, anche se si tratta di una cosa da nulla (sconfinamento nel suo terreno, retribuzione ingiusta, ingiurie…), tutte le leggi sono dalla sua parte e l’altro viene condannato. Tuttavia, nessuna giustizia umana contempla una ricompensa per chi è buono e generoso o per chi diffonde la pace intorno a sé. Sulla terra, la giustizia spesso serve a proteggere ciò che gli esseri umani hanno di più egoistico e meschino. Quanto alla natura superiore dell’uomo, questa non viene mai riconosciuta, anzi, viene schernita e calpestata. Un uomo onesto, disinteressato e integro è irritante, e tutti cercano di sbarazzarsi di lui per poter continuare indisturbati i propri traffici. Ecco, però, che questo non viene mai accettato nel Regno di Dio! Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:12
October 15, 2022
Anima gemella - l'altro polo di noi stessi che ci unisce a Dio
Anima gemella - l'altro polo di noi stessi che ci unisce a Dio
Pensiero di giovedì 13 ottobre 2022 Coscientemente o inconsciamente, ogni essere umano cerca la propria anima gemella. In realtà la nostra anima gemella è noi stessi, è l’altro polo di noi stessi che vive in alto, accanto a Dio, nella perfezione e nella pienezza. Ecco perché, in tutte le Iniziazioni, il Maestro insegnava ai discepoli come ritrovare se stesso. In India, lo Jnana yoga presenta i metodi grazie ai quali lo yogi riesce a unirsi al suo Sé superiore, poiché è unendosi al proprio Sé superiore che egli si unisce a Dio stesso. In Grecia ritroviamo lo stesso concetto espresso nella formula scritta sul frontone del tempio di Delfi: «Conosci te stesso». Questa frase non ha affatto il significato che generalmente le viene attribuito (ossia: sappi che sei un uomo e in quanto tale sei limitato). La vera conoscenza è una fusione dei due principi. È anche il senso delle parole della Genesi: «E Adamo conobbe Eva» o «Abramo conobbe Sara». «Conosci te stesso» significa dunque: trova l’altro polo in te stesso. Se siete uomo, l’altro polo è il principio femminile; se siete donna, è il principio maschile, con il quale vi fondete nella purezza e nella luce. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:29
October 14, 2022
Mago bianco - 
con le sue vibrazioni introduce ovunque l'armonia
Mago bianco -  con le sue vibrazioni introduce ovunque l'armonia
Pensiero di venerdì 14 ottobre 2022 Mago bianco -  con le sue vibrazioni introduce ovunque l'armonia Un mago bianco è un essere che per prima cosa ha lavorato per organizzare il proprio mondo interiore, affinché tutte le cellule vibrino all’unisono. Le vibrazioni che ha così creato in lui lo accompagnano e, ovunque egli vada, in tutto ciò che tocca introduce degli elementi fluidici che, possedendo le sue stesse qualità, ristabiliscono dappertutto l’ordine e l’armonia. Desiderando sempre fare il bene, consolare, rasserenare, illuminare e vivificare le creature, ciascuno può prepararsi a diventare un mago bianco, un figlio di Dio. Finché non sarete istruiti su questa realtà, inconsciamente sarete spinti a mostrarvi nocivi e malvagi. Omraam Mikhaël Aïvanhov
00:57
October 14, 2022
Razze - appartengono tutte al grande Essere cosmico
Razze - appartengono tutte al grande Essere cosmico
Pensiero di mercoledì 12 ottobre 2022 Razze - appartengono tutte al grande Essere cosmico A qualunque razza appartenga, ogni essere umano rappresenta una cellula del grande Essere cosmico. Ma per la maggior parte, queste cellule sono rimaste a un livello di coscienza così inferiore che si sentono estranee le une alle altre, perfino ostili tra loro, e non sono in grado di concepire l’unità alla quale appartengono; di conseguenza, le loro reazioni e il loro comportamento non sono in armonia con il tutto. Il giorno in cui accetteranno di ammettere che l'intero genere umano è in realtà un’unica entità, allora ciascuna di esse avrà un solo desiderio: entrare in armonia con tutte le altre cellule che rappresentano l’Essere sublime, Dio stesso. Omraam Mikhaël #Aïvanhov
00:58
October 12, 2022
Aura - è un fuoco che protegge dagli spiriti tenebrosi
Aura - è un fuoco che protegge dagli spiriti tenebrosi
Pensiero di lunedi 18 aprile 2022 Il fuoco è una protezione. Tutti coloro che hanno soggiornato nei deserti o nella boscaglia lo sanno: una delle migliori protezioni contro gli animali selvaggi è il fuoco. Le belve hanno molta paura del fuoco, sentono che in esso c’è una potenza terribile alla quale è meglio non avvicinarsi. E lo stesso accade nella vita interiore; chi ha saputo accendere in se stesso il fuoco sacro possiede la migliore salvaguardia contro le “belve”, ossia gli spiriti tenebrosi: essi sentono quel fuoco che emana dagli occhi, dalle mani e da tutto il corpo del vero Magio, del vero Iniziato, e fuggono spaventati. L’aura è appunto quel fuoco che protegge l’uomo dagli spiriti maligni. Per questa ragione dovete lavorare sulla vostra aura al fine di renderla sempre più potente e luminosa. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:04
April 18, 2022
Immaginazione - utilizzata per il proprio avanzamento o per la propria rovina
Immaginazione - utilizzata per il proprio avanzamento o per la propria rovina
Pensiero di sabato 16 aprile 2022 I giovani non conoscono granché della natura umana, e non bisogna contare sul fatto che la scuola glielo riveli! Non sanno dunque quanto sia pericoloso lasciar vagabondare l'immaginazione, poiché essa è veramente capace di prostituirsi. Anche gli educatori lasciano che i giovani si immergano in certi stati nebulosi, senza vedere il pericolo rappresentato da quegli stati, anzi, li incoraggiano. Dicono: «Sta sognando... è un poeta, bisogna lasciarlo sognare». Sì, ma il mondo del sogno, lo si conosce bene? La natura ha messo nell’uomo dei poteri formidabili; l’immaginazione è uno di questi poteri che può essere utilizzato per l'edificazione dell'uomo o per la sua rovina. Se i giovani lasciano che la propria immaginazione diventi preda di qualunque sentimento o di qualunque desiderio, finiranno per essere invasi da stati del tutto negativi. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:07
April 16, 2022
Gesù - ci propone la nuova vita del Cristo
Gesù - ci propone la nuova vita del Cristo
Pensiero di venerdi 15 aprile 2022 cristianesimo mette particolarmente l'accento sulla crocifissione di Gesù. Certo, va bene associarsi alla passione e alla morte di Gesù per comprendere la grandezza del suo sacrificio, ma nella nuova vita che il Cristo ci propone adesso, non viene consigliato di soffermarsi sul supplizio della croce, poiché il Cristo si manifesta anche attraverso la bellezza, la gioia e la luce. Nella nuova cultura, sarà il pensiero della gloria del Cristo a nutrire la nostra vita interiore. Dio si rallegrerà vedendo che smettiamo di preferire il lato negativo, di baciare la polvere e di inginocchiarci davanti alle tombe, poiché Egli ci destina all’avvenire più grandioso. E se esistono dei morti di cui ci si deve occupare, non sono quelli dei cimiteri, bensì quelli che sono nascosti nel nostro mondo interiore: le nostre vecchie abitudini, le nostre vecchie concezioni errate. Sono quelli i morti che occorre cercare per farla finita con loro! Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:12
April 15, 2022
Eucarestia - il pane e il vino: simboli solari
Eucarestia - il pane e il vino: simboli solari
Pensiero di giovedi 14 aprile 2022 Il sacramento dell’Eucarestia commemora l’ultimo pasto che Gesù fece con i suoi discepoli, nel corso del quale prese il pane, lo benedisse e lo diede loro dicendo: «Prendete e mangiate, questa è la mia carne...». Poi prese il vino, lo benedisse e lo diede loro dicendo: «Prendete e bevete, questo è il mio sangue...». Ogni giorno, questo rito sacro viene ripetuto durante la messa dal sacerdote che consacra il pane e il vino affinché diventino la carne e il sangue del Cristo. Per comprendere il significato di queste parole, occorre sapere che il pane e il vino, prodotti del frumento e dell’uva, sono i simboli dei due principi, maschile e femminile, che si ritrovano nella maggior parte delle Iniziazioni. Il pane può diventare la carne del Cristo e il vino diventare il suo sangue, solo perché sono simboli solari. Sul piano cosmico, la carne e il sangue del Cristo sono la luce e il calore del sole che creano la vita; e sul piano spirituale, la carne e il sangue del Cristo sono la saggezza e l’amore. Gesù, dunque, voleva dire: «Se mangiate la mia carne – la saggezza – e bevete il mio sangue – l’amore –, avrete la vita eterna». Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:26
April 14, 2022
Armi - equipaggiamento fisico e psichico
Armi - equipaggiamento fisico e psichico
Pensiero di mercoledi 13 aprile 2022 È vero che la vita è piena di difficoltà e di insidie, ma non bisogna mai dimenticare che il Cielo non ci ha inviati sulla terra indifesi e disarmati. Al contrario, ci ha dato la possibilità di affrontare ogni cosa. Così come siamo arrivati sulla terra perfettamente equipaggiati e armati fisicamente per affrontare il mondo materiale (con una testa, con braccia, gambe, un cuore, uno stomaco, i cinque sensi ecc.), anche psichicamente siamo equipaggiati per far fronte. Il pensiero, il sentimento, la volontà e l’immaginazione esistono perché possiamo utilizzarli, esattamente come utilizziamo le nostre membra e i nostri organi sul piano fisico. Abituatevi a vedere le cose in questo modo, non lasciate inutilizzate le vostre facoltà, altrimenti, il giorno in cui ne avrete veramente bisogno, non potranno esservi di alcun aiuto, poiché saranno diventate come strumenti arrugginiti. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:06
April 13, 2022
Purezza - i nostri stati interiori influenzano gli altri
Purezza - i nostri stati interiori influenzano gli altri
Pensiero di martedi 12 aprile 2022 Non dovete mai dimenticare che i vostri stati interiori non riguardano unicamente voi stessi, ma influenzano anche gli altri intorno a voi. Se siete impuri, con le vostre emanazioni sporcate gli altri. Voi volete fare loro del bene, d’accordo, ma sappiate che non potete fare alcun bene se non siete puri. Ecco, questo è tutto, ed è assoluto. Se volete veramente aiutare l’umanità, dovete prima purificarvi. Anche se non dite niente a nessuno, anche se non vedete nessuno, con la vostra purezza voi contribuite alla purificazione dell'atmosfera di tutta la terra. Sì, grazie alla sola vostra presenza. Ma se siete impuri, ossia se siete cattivi, ingiusti, avidi, criminali, contribuite ad avvelenare il mondo intero. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:03
April 12, 2022
Iniziati -
tornano sulla terra per concretizzare le proprie scoperte
Iniziati - tornano sulla terra per concretizzare le proprie scoperte
Pensiero di lunedi 11 aprile 2022 Fin dalla più remota antichità, gli Iniziati hanno realizzato nella propria vita psichica e spirituale tutte le scoperte che al giorno d’oggi vengono fatte dalla scienza ufficiale: la radio, il telefono, la televisione, la fissione dell’atomo, il laser… Gli scienziati sono degli operai che ritornano sulla terra per applicare sul piano fisico alcune leggi che esistono nel mondo spirituale. Tutto deve essere realizzato nella materia. Ecco perché gli inventori sono spesso antichi Iniziati, alchimisti, magi e kabalisti che hanno la missione di realizzare nella materia tutto ciò che hanno già conosciuto e realizzato sul piano spirituale. Se questi fenomeni non esistessero già sul piano spirituale, non esisterebbero nemmeno sul piano fisico. Sì, perché tutto ciò che è in basso è come ciò che è in alto; dunque, tutto ciò che è in alto, nel mondo dello spirito, deve essere concretizzato in basso, nel mondo della materia. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:12
April 11, 2022
Acquario -
orienta gli esseri umani verso il mondo divino
Acquario - orienta gli esseri umani verso il mondo divino
Pensiero di domenica 10 aprile 2022 L’essere umano, così come lo conosciamo oggi, è il risultato di una lunga evoluzione. Sono stati necessari milioni di anni perché lo spirito dell’uomo entrasse in possesso del suo corpo fisico, scendesse nelle sue cellule per animarle e fare di lui un essere in grado di riflettere, di provare sentimenti e di agire. Tuttavia, imparando a manifestarsi sempre più sul piano fisico, l’uomo ha perso il contatto con il mondo divino, tanto che adesso nega quel mondo del quale non si ricorda nemmeno più. Certo, era nei piani dell’Intelligenza cosmica che l’uomo imparasse ad agire nella materia, ma ciò è avvenuto a spese del lato spirituale, e per questa ragione ora egli deve ristabilire di nuovo il contatto con il mondo divino. Del resto, con l’avvicinarsi dell’era dell’Acquario, si vedono comparire nel mondo certe correnti che vanno in questa direzione. Da un lato, è vero, la tecnica e il progresso materiale assumono un'importanza sempre maggiore, ma d’altro canto si sente che gli esseri umani si dirigono – pur se ancora in modo maldestro – verso la Scienza iniziatica, poiché hanno bisogno di riprendere il contatto con quel mondo invisibile che era la loro prima patria. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:29
April 10, 2022
Mancanze -
dimenticarle pensando alle nostre ricchezze
Mancanze - dimenticarle pensando alle nostre ricchezze
Pensiero di sabato 9 aprile 2022 Dimenticate un po’ tutto quel che vi manca. Quando si ha la possibilità di abbracciare l’universo intero tramite il pensiero e di comunicare con tutte le entità luminose che lo popolano, come ci si può sentire soli, poveri o umiliati? Che cosa vi occorre ancora per comprendere che siete ricchi e appagati e che potete aiutare gli altri? Imparate ad essere generosi, date le vostre ricchezze, e anche le vostre ricchezze materiali, se potete. Altrimenti, tremerete sempre per la paura di perderle, e finirete per dimenticare che ci sono persone infelici e bisognose. Avanti, distribuite! Non temerete più di essere derubati, e allo stesso tempo il vostro gesto verrà registrato in alto, e un giorno lo ritroverete amplificato. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:00
April 09, 2022
Denaro -
soddisfa la nostra natura inferiore e non il nostro essere divino
Denaro - soddisfa la nostra natura inferiore e non il nostro essere divino
Pensiero di venerdi 8 aprile 2022 Anche se le persone, per la maggior parte, nel profondo di se stesse sanno benissimo che il denaro non darà loro la felicità, sono comunque consapevoli che esso permette di soddisfare certi desideri. E dato che hanno molti desideri, ovviamente hanno bisogno di tanto denaro. Ecco però che i desideri che si possono soddisfare col denaro, il più delle volte non sono molto disinteressati né molto elevati. Allora, attenzione, chiedetevi sempre perché volete del denaro e per che cosa avete intenzione di utilizzarlo. Sì, è in questo che dovete sorvegliarvi, poiché il denaro è il mezzo più potente per soddisfare la vostra natura inferiore. Il vostro essere divino, invece, non ha bisogno di denaro: ha bisogno di luce, di amore, di infinito, di eternità, e non è il denaro a poterglieli fornire. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:02
April 08, 2022
Conoscenze -
un loro eccesso è di ostacolo alla vita spirituale
Conoscenze - un loro eccesso è di ostacolo alla vita spirituale
Pensiero di giovedi 7 aprile 2022 Anche quando vogliono impegnarsi nella spiritualità, gli esseri umani sono deformati dall'abitudine, tanto diffusa nella nostra epoca, di accumulare conoscenze, di volersi informare di questo e di quello, di occuparsi di tutto, di essere al corrente di tutto, senza fare mai un lavoro su se stessi. Certo, è grazie a questa curiosità che l’umanità è giunta a fare giganteschi progressi in molti campi, ma per la vita spirituale questo atteggiamento è molto dannoso. Per fare un vero lavoro spirituale, ci si deve attenere a una filosofia, a un sistema, e approfondirlo. Altrimenti, nell’organismo psichico accade ciò che avviene nell’organismo fisico: se assorbite ogni tipo di alimenti eterogenei, state male, vomitate; allo stesso modo, lo stomaco psichico può avere un'indigestione a causa di tutto ciò che volete fargli ingurgitare. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:04
April 07, 2022
Luce - il Verbo per mezzo del quale Dio ha creato tutto
Luce - il Verbo per mezzo del quale Dio ha creato tutto
Pensiero di mercoledi 6 aprile 2022 La luce è la materia che Dio, il Fuoco primordiale, ha emanato da Se stesso all’origine del mondo, quando ha detto: «Che la luce sia!». Questa luce è il Verbo, che è citato all’inizio del Vangelo di san Giovanni: «In principio era il Verbo e il Verbo era con Dio e il Verbo era Dio. Tutto ciò che è stato fatto è stato fatto per mezzo di Lui...». La luce è il Verbo che il Creatore ha proferito e tramite il quale ha creato il mondo. Il mondo fisico, come noi lo conosciamo, non è che una condensazione della luce primordiale. Dio, il principio attivo, ha proiettato la luce, ed è su quella luce – che era già una materia – che Egli ha lavorato per creare l’universo. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
00:55
April 06, 2022
Seme - la sua vocazione: diventare come suo padre, l'albero
Seme - la sua vocazione: diventare come suo padre, l'albero
Pensiero di martedi 5 aprile 2022 Il seme non è nient’altro che un essere vivente che non smette di fare appello alle forze e ai materiali del cosmo per poter adempiere al suo compito; e il suo compito è quello di assomigliare a suo padre, l’albero che lo ha prodotto. Il Creatore ha messo in ogni seme la vocazione di assomigliare a suo padre, l'albero. Perciò, una volta interrato, a meno che non sia difettoso, tutto il suo lavoro andrà nel senso di questa vocazione: il seme prenderà, fra gli elementi che lo circondano, quelli che gli si addicono, e rifiuterà gli altri. È così che riuscirà a esprimere tutte le tendenze indicate nello schema che porta in sé. Lo stesso vale per l’uomo: dato che l’uomo è stato creato a immagine di Dio, significa che ha la possibilità, sviluppandosi correttamente, di diventare come il suo Padre celeste. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:00
April 05, 2022
Donna - sua vocazione: educare l'uomo
Donna - sua vocazione: educare l'uomo
Pensiero di lunedi 4 aprile 2022 Educare l’uomo fa parte della vocazione della donna; con i suoi pensieri, il suo atteggiamento e i suoi sguardi, ella deve portarlo a compiere le azioni più nobili e più generose. L’uomo non chiede altro che essere esaltato e ispirato dalla donna, e perciò, finché le donne non hanno questo ideale, finché pensano agli uomini unicamente per soddisfare i desideri e i piaceri personali, rimarranno lontane dalla loro vera vocazione. La donna ha come vocazione quella di essere l’educatrice dell’uomo. Direte: «Ma è tanto più debole e delicata, di lui! Come gli si può opporre?». Per influenzarlo, non è necessario che gli si opponga. E può anche educarlo in un altro modo: educando i suoi figli, e quei figli per tutta la vita rispetteranno le donne grazie alla propria madre. Sì, tramite l’influenza quotidiana che esse possono avere sui figli ancora piccoli, le madri hanno i mezzi per creare caratteri retti, nobili, generosi, dei santi, degli eroi. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:17
April 04, 2022
Verità - equilibrio tra cuore e intelletto
Verità - equilibrio tra cuore e intelletto
Pensiero di domenica 3 aprile 2022 Bisogna saper passare dal campo dell’intelletto a quello del cuore, equilibrare la corrente fredda, che soffia nella regione della saggezza, con la corrente calda dell’amore. La verità sta in questo equilibrio. Se non è temperato dalla saggezza, l’amore porta alla sensualità; ma la saggezza, da sola, senza amore, ci conduce alla freddezza, al disprezzo e alla crudeltà. Dunque, il freddo della saggezza deve equilibrare il calore dell’amore, e il calore dell’amore deve moderare il freddo della saggezza. La vita troverà in quel clima temperato le migliori condizioni. Per potersi sviluppare normalmente, il chicco di grano ha bisogno di calore, ma non troppo, e di freddo, ma non troppo. C’è una temperatura favorevole per tutti i semi; e perché non dovrebbe essere la stessa cosa anche per quel seme che è l’uomo? Perché egli dovrebbe fare eccezione? Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:08
April 03, 2022
Desideri - si realizzano dapprima sul piano sottile
Desideri - si realizzano dapprima sul piano sottile
Pensiero di sabato 2 aprile 2022 Tutto ciò che desiderate e tutto ciò che immaginate è già realizzato sul piano sottile, e se persistete nei vostri desideri, quelle realizzazioni, che per il momento esistono solo nel mondo invisibile, scenderanno sempre più nel piano fisico; e allora, che sia per il bene o per il male, i vostri desideri si realizzeranno, niente potrà opporsi alla loro materializzazione. È solo una questione di tenacia e di pazienza. Alcuni diranno: «Ma è impossibile che ciò che si desidera sia già realizzato!». Sì, invece. Quando pregate per ricevere le qualità del vostro Padre e della vostra Madre celesti, anche se in seguito pensate: «Niente da fare, non mi hanno ascoltato, non mi hanno esaudito...», in realtà degli esseri meravigliosi si stanno già facendo strada per stabilirsi in voi; però, voi non li sentite e non vi rallegrate della loro presenza. Dovete continuare a pregare, dovete pazientare, e un giorno tutto ciò che avete desiderato si realizzerà. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:19
April 02, 2022
Maestro - rimane al centro, come il sole
Maestro - rimane al centro, come il sole
Pensiero di venerdi 1 aprile 2022 Perché nel cosmo regnano l'ordine e l'armonia? Semplicemente perché il sole è là, al centro, e vi rimane. I pianeti che girano intorno a lui vorrebbero tanto attirarlo a sé per accarezzarlo e abbracciarlo, e gli rivolgono dolci parole. Ma il sole non si lascia persuadere: «No, no – dice – se mi sposto, l’intero ordine cosmico sarà perturbato. Io devo rimanere al centro e siete voi che dovete girare intorno a me. È solo a questa condizione che posso continuare a inviare la luce, il calore e la vita a tutto l’universo». Come il sole, anche un vero Maestro deve rimanere al centro, non deve mai spostarsi per far piacere a un discepolo che vuole attirarlo a sé facendogli abbandonare tutti gli altri. Perché il ruolo di un Maestro consiste nel dare i suoi pensieri, i suoi sentimenti, la sua scienza e la sua stessa vita, ma deve farlo rimanendo al centro, come il sole. Occorre imparare a leggere il libro della natura vivente. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:07
April 01, 2022
Pensieri e sentimenti - determinano ciò che si attira
Pensieri e sentimenti - determinano ciò che si attira
Pensiero di giovedi 31 marzo 2022 Con i suoi pensieri e i suoi sentimenti, l’uomo si lega alle entità, alle correnti e agli elementi dello spazio che corrispondono a quei pensieri e a quei sentimenti, e finisce per attirarli. È così che si spiegano la salute e la malattia, la forza e la debolezza, l’intelligenza e l'annebbiamento, la bellezza e la bruttezza ecc. Si tratta di elementi che l’uomo stesso ha attirato. Dunque, se in questa esistenza incontrate grandi difficoltà, è perché nel passato, con la vostra ignoranza, avete attirato elementi negativi. Ma adesso, grazie a questa filosofia iniziatica che v'insegna a lavorare sui vostri pensieri e sui vostri sentimenti, potete legarvi alle entità e alle regioni più pure e luminose, per ricostruirvi con tutte le qualità che desiderate: la bellezza, la forza, l’intelligenza… È questo il segreto della resurrezione. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:04
March 31, 2022
Scienze occulte - pericolo dei desideri egoistici
Scienze occulte - pericolo dei desideri egoistici
Pensiero di mercoledi 30 marzo 2022 Le scienze occulte presentano alle persone ogni genere di metodi per ottenere la realizzazione dei loro desideri, ma senza spiegare che cosa accadrà loro se quei desideri sono troppo personali ed egoistici, se trasgrediscono le leggi della natura e vanno contro l’ordine divino. Si dice soltanto: «Fate questo... fate quest'altro...» e spesso coloro che lo fanno ci rimettono le penne. Ecco perché quei metodi sono benefici e validi solo se i vostri desideri sono divini, se non sono un bene unicamente per voi ma anche per tutti gli altri. Occorre infatti che lo sappiate: tutto si realizza, e qui sta il pericolo. Direte che voi non vedete questo pericolo. Ma certo: chi vi dice che non soffrirete se i vostri desideri si realizzano, perché non avete saputo prevedere le complicazioni che ne deriveranno? Chi non ha studiato i rapporti fra i suoi desideri e le leggi della natura e della vita, chi non si è domandato che risultati daranno quei desideri realizzandosi, si espone a grandi delusioni. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:14
March 30, 2022
Croce -
ha come significato la discesa dello spirito nella materia
Croce - ha come significato la discesa dello spirito nella materia
Pensiero di martedi 29 marzo 2022 Il cristianesimo ha messo l’accento sull’aspetto doloroso e tragico della croce, sul suo aspetto di morte, associandola essenzialmente alla morte di Gesù. In realtà, occorre vedere nella croce un significato molto più vasto: quello della materia nella quale lo spirito scende per vivificarla. Certo, capita che lo spirito s'inabissi nella materia e vi si addormenti; se non ha le forze sufficienti per animarla, quell'unione diventa la tomba dello spirito, e purtroppo è ciò che avviene con una quantità di persone che lasciano seppellire lo spirito in loro. La materia è la croce sulla quale lo spirito non smette di sacrificarsi, ma quel sacrificio ha la sua ragion d'essere solo se la materia si trasforma e diventa più viva e più pura. Omraam Mikhaël Aïvanhov
00:57
March 29, 2022
Ricordi - non ritornare su stati negativi
Ricordi - non ritornare su stati negativi
Pensiero di lunedi 28 marzo 2022 Come la maggior parte delle persone, voi avete la cattiva abitudine di ricordarvi soprattutto di ciò che vi ha fatto soffrire, e lo conservate, lo guardate, lo rimuginate. È molto pericoloso, non bisogna ritornare su ciò che è stato negativo. È necessario, una volta per tutte, trarne una conclusione e non tornarci più sopra. Vi fate del male ritornando continuamente su stati d'animo o avvenimenti negativi. Cercate piuttosto di ricordarvi i momenti più luminosi della vostra esistenza, studiate attraverso chi e come vi sono arrivati, riportateli spesso alla memoria, esattamente come riascoltate spesso una musica che amate, e allora rivivrete di nuovo le stesse sensazioni di purezza, di libertà e di luce. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
00:54
March 28, 2022
Carattere e temperamento -
si può modificare il proprio carattere, ma non il proprio temperamento
Carattere e temperamento - si può modificare il proprio carattere, ma non il proprio temperamento
Pensiero di domenica 27 marzo 2022 Potete modificare il vostro carattere ma non il vostro temperamento. Se siete nati con un dato temperamento, ciò proviene dalle vostre vite precedenti: nel passato, con i vostri pensieri, i vostri sentimenti e le vostre azioni, vi siete legati a certe forze che adesso determinano il vostro subcosciente, ossia il vostro temperamento, e lì non potete cambiare gran che. È come per il sistema osseo o il sistema muscolare, lì non potete cambiare niente: non potete ingrandire il vostro cranio né allungare il vostro naso né correggere il vostro mento, se è sfuggente. Anche questi elementi costituiscono il temperamento, e sebbene nella natura tutto si trasformi o possa modificarsi tramite l’onnipotenza del pensiero e della volontà, questi cambiamenti sono tuttavia così lenti e così impercettibili che possono ritenersi inesistenti. Il vostro carattere, però, dipende da voi: con i vostri sforzi e il vostro orientamento spirituale, potete modificarlo, migliorarlo, plasmarlo, ed è proprio questo il lavoro di tutti in un insegnamento iniziatico. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:18
March 27, 2022
Iniziazione - non essere creduloni
Iniziazione - non essere creduloni
Pensiero di sabato 26 marzo 2022 Si vedono sempre più persone che, avendo letto qualche libricino esoterico, si credono capaci di giocare il ruolo di Maestro spirituale. E gli altri, che sono ingenui, invece di studiare un po’ quelle persone per vedere come sono veramente e come si comportano, le seguiranno a occhi chiusi. Non si chiedono da dove vengono, come hanno vissuto fino ad allora, chi era il loro Maestro, chi le ha inviate… Ah, no, no, inutile porsi queste domande. È sufficiente che qualcuno reciti la commedia e racconti loro che in tre giorni verranno iniziati – dietro versamento di un'ingente somma, certo – ed essi gli credono. Hanno fretta, voi capite, l’Iniziazione non deve durare più di tre giorni, e per questa ragione il primo ciarlatano o imbroglione che vuole approfittare della loro ingenuità è il benvenuto: egli darà loro l’Iniziazione! Ebbene, non si lamentino poi di essere stati ingannati! Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:07
March 26, 2022
Regno di Dio -
partecipare alla sua realizzazione sulla terra
Regno di Dio - partecipare alla sua realizzazione sulla terra
Pensiero di venerdi 25 marzo 2022 Gesù diceva: «Il Mio Padre celeste lavora e io lavoro con Lui». Ma Gesù deve essere il solo a lavorare col suo Padre celeste? No. Anche voi potete partecipare a quel lavoro affinché il Regno di Dio si realizzi sulla terra. Che tale realizzazione sia prossima o lontana, ciò non deve contare tanto per voi. Quel che deve contare è che dal momento che partecipate a questo lavoro gigantesco, nobile, divino, e che ci mettete tutte le vostre forze e le vostre energie, vi state avvicinando alla Divinità. È molto importante sapere a quale scopo si lavora, dove si mettono le proprie energie. Coloro che partecipano a imprese disoneste, senza saperlo si impregnano delle impurità che smuovono e finiscono per distruggersi. Invece, coloro che partecipano a un’impresa generosa, celeste, ogni giorno aggiungono ai propri corpi sottili delle particelle di luce. Lavorando per il Regno di Dio, è in se stessi che cominciano a instaurarlo. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:11
March 25, 2022
Scuola iniziatica - entrarvi come un recipiente vuoto
Scuola iniziatica - entrarvi come un recipiente vuoto
Pensiero di giovedi 24 marzo 2022 Molti decidono di abbracciare un insegnamento spirituale perché sentono che c’è qualcosa da cambiare nella propria vita, ma portano le loro vecchie abitudini tanto ben sedimentate in se stessi che non accettano le verità di quell'insegnamento: quelle verità non corrispondono a ciò che essi pensano, a ciò che conviene loro, e le rifiutano. Allora a che cosa serve? Voi dovete entrare in una Scuola iniziatica come se foste dei recipienti vuoti, eliminando tutte le teorie e le opinioni errate che vi siete formati o che vi sono state trasmesse da esseri umani che non erano illuminati. Se andate in una Scuola iniziatica comportandovi come bottiglie piene, qualsiasi cosa faccia il vostro istruttore e per quanto desideri riversare in voi il Cielo, non potrà farlo perché non entrerà niente. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:00
March 24, 2022
Pensiero - permette di comprendere e di agire
Pensiero - permette di comprendere e di agire
Pensiero di mercoledi 23 marzo 2022 Il pensiero ci permette di comprendere ma ci permette anche di agire, poiché è qualcosa di più di una semplice facoltà il cui scopo è la conoscenza: il pensiero è la chiave di tutto, è la bacchetta magica, lo strumento dell’onnipotenza. Dunque, quando siete riusciti a liberare il vostro pensiero da tutto ciò che è in grado di ostacolarlo e lo tenete bene sotto il vostro controllo, potete orientarlo nella direzione che desiderate affinché compia un lavoro: regolarizzare e armonizzare le particelle e le correnti in voi e nel mondo intero. Impartite degli ordini, vi concentrate su un'idea o su un'immagine, la mantenete, e sarà lei a lavorare, a trovare nuovi materiali e ad organizzarli. Omraam Mikhaël Aïvanhov
00:58
March 23, 2022
Sorgere del sole - permette di trovare il nostro centro
Sorgere del sole - permette di trovare il nostro centro
Pensiero di martedi 22 marzo 2022 Perché al mattino andiamo a contemplare il sole che sorge? Perché è un esercizio che ci permette di trovare il nostro centro. Il sole è il centro di un sistema che è da lui sostenuto, organizzato e vivificato. Se il movimento dei pianeti attorno al sole è considerato l’immagine stessa dell’armonia universale, è proprio perché i pianeti girano attorno a un centro che mantiene l’equilibrio. Se il sole scomparisse dal proprio posto, sarebbe il caos. Lo stesso vale per noi: finché non abbiamo un centro che mantiene, equilibra e coordina i movimenti della periferia, non possiamo avere una vita e un’attività armoniose e costruttive. #Omraam Mikhaël #Aïvanhov . . . . #spiritualità #meditazione #consapevolezza #crescitapersonale #spirituality #amore #benessere #anima #saggezza #vita #mindfulness #crescitaspirituale #yoga #gratitudine #aforismi #felicità #love #risveglio #psicologia #autostima #surya #natura #motivazione #risvegliospirituale #crescitainteriore #spirito #riflessioni #esoterismo
00:52
March 22, 2022
Udire la voce del silenzio
Udire la voce del silenzio
Pensiero di lunedi 21 marzo 2022 Il silenzio, la pace e l’armonia sono l’espressione di una medesima realtà. Non pensiate che il silenzio sia vuoto e muto. No, il silenzio è vivo, vibrante, e parla, canta, ma noi lo udiamo solo quando le grancasse in noi smettono di battere. Grazie alla contemplazione, alla preghiera e alla meditazione, un giorno riusciremo a udire la voce del silenzio. Quando tutte le forze caotiche si saranno finalmente calmate, il silenzio si avvicinerà, si diffonderà e ci avvilupperà nel suo manto meraviglioso. In noi si farà chiarezza, e sentiremo all’improvviso che qualcosa di molto potente regna al di sopra di noi e ci governa: il silenzio dal quale è uscito l’universo e nel quale un giorno ritornerà. #Omraam Mikhaël #Aïvanhov . . . . . . . #spiritualità #meditazione #consapevolezza #crescitapersonale #spirituality #amore #benessere #anima #saggezza #vita #mindfulness #crescitaspirituale #yoga #gratitudine #spiritual #aforismi #felicità #love #risveglio #psicologia #autostima #meditation #natura #motivazione #risvegliospirituale #crescitainteriore #spirito #esoterismo
00:60
March 21, 2022
Paura - può essere vinta dall'amore
Paura - può essere vinta dall'amore
Pensiero di domenica 20 marzo 2022 Bisogna vedere come lavora la natura. È lei che, a un certo punto, spinge gli animali e gli esseri umani ad avere questo o quel comportamento e, qualche tempo dopo, è ancora lei che li spinge ad abbandonare quel comportamento per un altro, perché l'epoca è diversa. Prendiamo come esempio la paura. La paura è un riflesso che la natura ispira a tutti gli animali per garantire la loro conservazione. Fortunatamente gli animali hanno paura, perché è così che sfuggono al pericolo. E lo stesso vale per l’uomo… Ma per giungere a un grado superiore dell'evoluzione, l’uomo deve sbarazzarsi dell'istinto della paura, che è di vari tipi: paura degli altri, paura della miseria, della malattia, della morte… Se, in uno stato anteriore dell’evoluzione, la paura era necessaria all’uomo per proteggersi, essa è ora deleteria per il suo avanzamento spirituale, ed egli può vincere la paura solo con l’amore. #Omraam Mikhaël #Aïvanhov #spiritualità #meditazione #consapevolezza #crescitapersonale #spirituality #amore #benessere #anima #saggezza #vita #mindfulness #crescitaspirituale #yoga #gratitudine #aforismi #felicità #love #risveglio #psicologia #autostima #meditation #natura #motivazione #risvegliospirituale #crescitainteriore #spirito #riflessioni #esoterismo
01:11
March 20, 2022
Amore - partecipazione del cuore e dell'intelletto
Amore - partecipazione del cuore e dell'intelletto
Pensiero di sabato 19 marzo 2022 Quando amate qualcuno, vi chiedete forse come lo amate? No, voi dite: «Lo amo, lo amo...». Che lo amate questo è certo, nessuno ne dubita, ma fatevi qualche domanda sulla natura di quell'amore. Gli esseri umani chiamano “amore” ogni bramosia, ogni desiderio, ogni bisogno o appetito. Dal momento che c’è il sentimento, bisogna cedergli. E anche il ragionamento è proibito: l’intelletto tace. Davanti al cuore che è occupato ad amare, l’intelletto non ha voce in capitolo; il cuore gli dice: «Taci! Parlo io, parla l’amore; tu cos'hai da dire?». In realtà, se il cuore e l’intelletto lavorassero in collaborazione, l’amore si manifesterebbe sotto forme e colori più belli. Meno un essere è evoluto, più egli cede davanti all’insistenza del suo amore, senza analizzare se sia disinteressato, puro o utile. Dal momento che ama, non c’è bisogno di riflettere; ecco perché ci sono tanti romanzi, commedie e film per raccontare le avventure, spesso disastrose, di coloro che amano! Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:21
March 19, 2022
Mondo interiore - continuare sempre a esplorarlo
Mondo interiore - continuare sempre a esplorarlo
Pensiero di venerdi 18 marzo 2022 forzatevi di andare sempre più lontano nella coscienza e nell'esplorazione delle vostre possibilità. Il Cielo non vi lascia mai senza tendervi la mano, senza mostrarvi il cammino, senza presentarvi nuove miniere da sfruttare, nuove ricchezze alle quali attingere. È tempo di mettervi al lavoro, poiché tutto ciò che avrete acquisito nella vostra anima e nel vostro spirito, in termini di conoscenze e di virtù, un giorno lo porterete con voi nell’altro mondo e lo riporterete anche quando tornerete a incarnarvi. Sì, è il vostro mondo interiore che ora dovete cercare di esplorare e di sfruttare, poiché lì troverete gli elementi più preziosi per il vostro pieno sviluppo e la vostra elevazione. #Omraam Mikhaël #Aïvanhov #spiritualità #meditazione #consapevolezza #crescitapersonale #spirituality #amore #benessere #anima #saggezza #vita #mindfulness #crescitaspirituale #yoga #gratitudine #spiritual #aforismi #felicit #love #risveglio #psicologia #autostima #meditation #natura #motivazione #crescitainteriore #spirito #riflessioni #esoterismo
00:52
March 18, 2022
Obiettivo e mezzi - tendenza a confonderli tra loro
Obiettivo e mezzi - tendenza a confonderli tra loro
Pensiero di giovedi 17 marzo 2022 Gli esseri umani hanno la tendenza deplorevole a confondere gli obiettivi con i mezzi. Sanno che c’è sempre un obiettivo da raggiungere e dei mezzi per riuscirci. Ma ciò che non hanno compreso è che stanno prendendo tutte le loro facoltà più elevate come dei mezzi per raggiungere gli obiettivi più terra terra. Per soddisfare i propri appetiti più bassi, sacrificheranno ciò che in loro esiste di migliore: la loro intelligenza, la loro integrità, la loro purezza. Anche il Signore deve essere lì per aiutarli nei loro traffici e nelle loro follie. E credete che si siano accorti di questa situazione? Figuriamoci! Non hanno mai trovato il tempo per chiedersi: «Ma che cosa cerchiamo?... E quali mezzi impieghiamo per ottenerlo?». Eh, no, è necessario che un Maestro dica loro: «Ma guarda, amico mio, qual è il tuo obiettivo! È l'Inferno! E quali sono i mezzi? Ebbene, il Signore, gli angeli, la scienza, l'arte, la religione». Sì, per poi finire dritti nell'Inferno. #Omraam Mikhaël #Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani”www.prosveta.it . . . . . . #spiritualita #meditazione #consapevolezza #crescitapersonale #amore #benessere #anima #saggezza #vita #mindfulness #crescitaspirituale #yoga #gratitudine #spiritual #aforismi #felicit #love #risveglio #psicologia #autostima #meditation #natura #motivazione #risvegliospirituale #crescitainteriore #spirito #riflessioni #esoterismo
01:17
March 17, 2022
Natura - animale e istintiva: come tenerle testa
Natura - animale e istintiva: come tenerle testa
Pensiero di mercoledi 16 marzo 2022 Tutti gli esseri umani portano con sé il loro lontano passato di animali: l’astuzia degli uni, la brutalità, la crudeltà, la voracità o la sensualità degli altri... È ovvio che la natura animale sia potente: ha avuto millenni per fortificarsi ed esercitarsi, perché ha vissuto in condizioni difficilissime. Guardate tutte le difficoltà che gli animali devono affrontare per poter sopravvivere, trovare il cibo, procurarsi un riparo e conservarlo, proteggersi dagli altri animali... Come si può pretendere che, dopo aver vissuto in simili condizioni, la nostra natura istintiva adesso sia dolce, buona e clemente? Ma ciò che occorre anche sapere è che essa non rappresenta l’ultima tappa dello sviluppo. La questione, ora, è lavorare sulle nostre qualità psichiche e spirituali, allo scopo di tener testa a tutte le tendenze istintive. È questo il problema che noi tutti dobbiamo risolvere. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it
01:11
March 16, 2022
Medianicità - per prima cosa prepararsi e proteggersi
Medianicità - per prima cosa prepararsi e proteggersi
Pensiero di martedi 15 marzo 2022 S'incontrano certe persone molto sensibili, molto medianiche, che sono in uno stato deplorevole perché non hanno alcun mezzo per difendersi dalle entità astrali. È bene essere sensibili al mondo invisibile, ma a condizione di aver prima esercitato il proprio discernimento e la propria volontà, poiché, per entrare in contatto con il mondo invisibile, ci si deve abbandonare all’influsso degli spiriti. Ma di spiriti ce ne sono di ogni genere, e ce ne sono di quelli che quando vedono gli esseri umani senza difesa ne approfittano per ingannarli, per utilizzarli e prendere le loro forze. Allora, in capo a qualche anno, i poveretti si ritrovano completamente squilibrati. Prima di lanciarsi in certe esperienze, occorre sapere quali sono i rischi ed essere in grado di affrontarli. Non è sufficiente essere attratti così da certi aspetti delle scienze occulte, tutti i veri Maestri ve lo diranno. Ma il giorno in cui vedranno che siete pronti, saranno loro stessi a far cadere il velo, e allora tutto ciò che volevate vedere e conoscere sarà lì, accessibile. Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” www.prosveta.it
01:23
March 15, 2022
Vita - partecipare alla vita cosmica
Vita - partecipare alla vita cosmica
Pensiero di lunedi 14 marzo 2022 Così come partecipate alla vita della vostra famiglia, della vostra città e del vostro paese, alla stessa stregua dovete imparare a partecipare alla vita cosmica. Perché immaginare che si debba essere un astronauta e avere dei missili per viaggiare e lavorare nel cosmo? La Terra viaggia attraverso lo spazio eterico trascinata dal Sole, e noi siamo dunque sulla Terra come su un’astronave che prosegue la sua corsa fra le stelle. È questo che fa di noi dei cittadini cosmici in grado di partecipare coscientemente e luminosamente alla vita universale. È tempo di abbandonare le nozioni limitate che ci sono state trasmesse dall’educazione e dalla società, per abbracciare invece concetti più vasti, più ampi, più grandiosi: partecipare a questo lavoro cosmico di luce, sotto l'egida del Cristo.  Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it   #spiritualit #spiritualita #meditazione #consapevolezza #crescitapersonale #spirituality #amore #benessere #anima #saggezza #vita #mindfulness #crescitaspirituale #yoga #gratitudine #spiritual #aforismi #felicit #love #risveglio #psicologia #autostima #meditation #natura #motivazione #risvegliospirituale #crescitainteriore #spirito #riflessioni #esoterismo 
01:07
March 14, 2022
Immagine - creare dentro di sé un'immagine divina
Immagine - creare dentro di sé un'immagine divina
Pensiero di domenica 13 marzo 2022 Creando in se stesso un’immagine che abbraccia tutte le perfezioni, nutrendola e rafforzandola, a poco a poco il discepolo diventa un’altra creatura, poiché quell'immagine, impregnandolo, lo trasforma. E una volta che è riuscito a creare dentro di sé quell'immagine divina, ovunque egli va, quell'immagine influenza beneficamente le creature, anche gli animali, le piante e le pietre, tutta la natura, perché da lui escono dei raggi, delle forze, delle vibrazioni che agiscono favorevolmente, portando l'ordine, l'equilibrio e l'armonia. Quante persone desiderano essere amate e fanno tutto il possibile per riuscirci! Purtroppo, però, fanno quegli sforzi solo esteriormente. Per essere amati è necessario cambiare le proprie vibrazioni, renderle più dolci, più tranquille, più armoniose, e ciò è possibile solo se si è saputo creare in se stessi un’immagine divina, un alto ideale.  Omraam Mikhaël Aïvanhov dal libro “Pensieri Quotidiani” - www.prosveta.it #spiritualit #spiritualita #meditazione #consapevolezza #crescitapersonale #spirituality #amore #benessere #anima #saggezza #vita #mindfulness #crescitaspirituale #yoga #gratitudine #spiritual #aforismi #felicit #love #risveglio #psicologia #autostima #meditation #natura #motivazione #risvegliospirituale #crescitainteriore #spirito #riflessioni #esoterismo
01:17
March 13, 2022
Orgoglio e umiltà - trovare un buon equilibrio
Orgoglio e umiltà - trovare un buon equilibrio
Pensiero di sabato 12 marzo 2022 Il discepolo deve trovare un giusto equilibrio tra l’orgoglio e un'umiltà eccessiva. Non va bene che egli si annulli completamente adducendo come pretesto l'umiltà, poiché finirà per diventare inebetito e stupido. Ma non è neppure consigliabile che sia troppo convinto della propria superiorità solo perché segue un insegnamento spirituale, poiché in tal caso si renderà ridicolo. La cosa più difficile è la misura. Pochissimi discepoli, anche nelle Scuole iniziatiche del passato, hanno saputo evitare di cadere nell’orgoglio o in un'umiltà eccessiva… la quale spesso non è che orgoglio camuffato! Fate dunque attenzione a non cadere negli stessi errori. Bisogna saper essere vestiti come dei re, pur rimanendo umili come dei servitori. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:04
March 12, 2022
Collettività - avere come obiettivo la fratellanza universale
Collettività - avere come obiettivo la fratellanza universale
Pensiero di venerdi 11 marzo 2022 Finché gli esseri umani anteporranno il proprio interesse personale a quello della collettività, non ci sarà soluzione ai loro problemi. E quando dico “l’interesse della collettività”, non mi riferisco solo alla collettività degli esseri umani, ma a quella dell’intero universo, del quale essi vogliono sempre servirsi solo per il proprio soddisfacimento. Guardate come sfruttano gli animali, gli alberi, le montagne, il mare... E se mai un giorno avranno mezzi tecnici sufficienti, vedrete che cosa faranno col sole, con la luna o con gli altri pianeti! Tutto ciò che esiste viene utilizzato come un mezzo in vista di un unico obiettivo: il soddisfacimento materiale dell’uomo. Allora, ecco cosa si deve cambiare: occorre invertire fra loro l'obiettivo e i mezzi. Bisogna avere come obiettivo la fratellanza universale, l’armonia universale, e utilizzare a questo fine tutti i mezzi che possediamo: tutte le nostre qualità, le nostre facoltà, le nostre forze e le nostre energie. È solo a questa condizione che i problemi dell’umanità saranno risolti. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:21
March 11, 2022
Trovare il proprio posto per dare frutto
Trovare il proprio posto per dare frutto
Pensiero di giovedi 10 marzo 2022 Quando l'uomo riesce a trovare il posto che è veramente il suo, è felice. Tutti lo sanno, sì, ma non tutti sanno qual è il proprio posto. “Il posto”, ecco una parola che ha diversi significati: elemento, paese, casa, professione, ruolo, ideale... Si vedono spesso le persone andare a destra e a sinistra senza mai rimanere fisse da qualche parte: non sono riuscite a trovare il loro posto, non hanno radici e sono infelici. Occorre che qualcuno venga a metterle in un terreno fertile dove cominceranno a germogliare. Fino ad allora sono simili al seme che attende in un granaio il momento di essere seminato. Quando viene messo in una buona terra, il seme cresce e dà frutto. Dice: «Ci siamo, ho trovato il mio posto!». Quel posto non è il granaio, dove corre il rischio di marcire o di essere rosicchiato dai topi. Dunque, ciò che ora è necessario a tutti, è essere seminati, piantati. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:18
March 10, 2022
Scambio - tutto è basato sulla legge dello scambio
Scambio - tutto è basato sulla legge dello scambio
Pensiero di mercoledi 9 marzo 2022 Il mondo visibile è costruito sul modello del mondo invisibile, e se al mercato è necessario pagare per avere dei cavoli o delle carote, è perché anche nel mondo invisibile tutto è basato sulla legge dello scambio. Nel mondo invisibile nessuna anima può ricevere qualcosa da un’altra anima senza darle in cambio una gioia, uno sguardo, un raggio… Ma quanti esseri umani non hanno ancora scoperto gli scambi invisibili! Prendono la luce del sole e il suo calore, e in cambio non gli danno niente di se stessi. Prendono anche molte cose alla terra, ma anche a lei non danno niente! Non è giusto. Direte: «Ma come possiamo dare qualcosa al sole e alla terra?». Per prima cosa, dovete smettere di credere che il sole, le stelle e i pianeti siano solo dei corpi materiali privi di intelligenza e di sensibilità; e dato che sono intelligenti e sensibili, dovete pensare a loro con rispetto, amore e riconoscenza: non chiedono altro da voi. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:16
March 09, 2022
Vita - preservarla, proteggerla, purificarla e intensificarla
Vita - preservarla, proteggerla, purificarla e intensificarla
Pensiero di martedi 8 marzo 2022 Conservate e proteggete la vostra vita, poiché niente può paragonarsi alla vita come valore. Ovviamente, ci sono casi in cui le persone danno la propria vita per salvare gli altri, per difendere certe idee. Sì, solo in questi casi si ha il diritto di sacrificare la propria vita: i profeti e gli Iniziati che hanno perso la vita per un'idea, per la gloria di Dio, in realtà non hanno perso niente, poiché in seguito hanno ricevuto una nuova vita ancora più ricca e ancora più bella perché si erano sacrificati per il bene. Ma al di fuori di questi casi, il discepolo deve custodire, preservare, purificare e intensificare la propria vita, poiché essa è la sorgente, il serbatoio, il punto di partenza di ogni altro sviluppo: intellettuale, affettivo, estetico ecc... In principio c’è la vita, ed è in seguito che vengono la saggezza, l’amore, la bellezza… come tanti rami sull’albero primordiale della vita. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:11
March 08, 2022
Artisti - meditare per rivelare la vera bellezza
Artisti - meditare per rivelare la vera bellezza
Pensiero di lunedi 7 marzo 2022 Da quando gli artisti hanno perso l’abitudine di legarsi interiormente al mondo divino, non hanno più realizzato opere sublimi. Studiate la pittura, la scultura, la danza, la musica e la poesia attuali: non contengono più quell’elemento di eternità che dà un tale valore alle opere del passato. Perciò, quando arriverà il vero insegnamento, spazzerà via tutte queste creazioni, libri, dipinti e statue di cui nessuno si ricorderà più. Affinché gli artisti siano dei veri creatori, prima di mettersi al lavoro devono raccogliersi, meditare e chiedere la benedizione del Cielo, poiché solo il Cielo può dar loro quella luce che illumina l’immaginazione. Se agiscono in questo modo, riceveranno la rivelazione della vera bellezza e la possibilità di esprimerla e di trasmetterla. Se, quando è ispirato, l’essere umano può realizzare dei capolavori, è perché in lui tutto lavora in base alla luce spirituale che egli ha ricevuto. L'uomo non può produrre niente di immortale al di fuori dello spirito. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:26
March 07, 2022
Genitori - vedere chiaramente ciò che sarà un bene per il bambino
Genitori - vedere chiaramente ciò che sarà un bene per il bambino
Pensiero di domenica 6 marzo 2022 Quando i genitori hanno dato un ordine al loro bambino, devono esigere che questi obbedisca, altrimenti il bambino si accorgerà che i suoi genitori non hanno né volontà né fermezza, e l'immagine che avrà di loro nuocerà al suo corretto sviluppo. Ovviamente, ci sono casi in cui questa intransigenza può essere dannosa. Supponiamo che ciò che il bambino chiede sia di natura spirituale, e che i suoi genitori gli impediscano di realizzare quell'ideale perché è troppo al di là del loro livello di comprensione: se si mostrano inflessibili, possono fargli molto male. Perciò, prima di pronunciarsi, un padre o una madre deve misurare bene le conseguenze delle sue richieste e porsi la domanda: «Gli sto chiedendo qualcosa di buono, di giusto, di divino? La sua anima lo auspica, lo desidera profondamente, oppure ciò sarà un male per la sua evoluzione?». È solo dopo essersi ben informati, dopo aver visto e compreso chiaramente cosa sarà un bene per il bambino, che i genitori possono dare un ordine, un permesso, oppure rifiutare in maniera categorica e irrevocabile, e quel punto il bambino dovrà inchinarsi. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:26
March 06, 2022
Impegni - prevedere i periodi difficili
Impegni - prevedere i periodi difficili
Pensiero di sabato 5 marzo 2022 La nostra vita interiore è soggetta alle stesse alternanze della natura: il giorno e la notte, il flusso e il riflusso: la nostra coscienza si rischiara e si oscura, si riempie e si svuota. E dato che le cose stanno così, occorre cercare di prendere coscienza dell'epoca in cui si verificherà ciascuno di questi fenomeni. Supponiamo dunque che si stia avvicinando il periodo difficile; se non lo sapete, prenderete imprudentemente degli impegni per questa o quella impresa, ma arrivato il momento, non avete più energia né ispirazione, e vi sentite smarriti. Avreste potuto evitare quegli inconvenienti se aveste saputo prevedere i giorni in cui vi sareste sentiti deboli o depressi. Tutti gli errori si commettono nelle tenebre, nel momento in cui la coscienza è oscurata. Imparate a conoscere quei momenti e rimanete tranquilli, non lanciatevi in nuove imprese. Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:09
March 05, 2022
Amore - continuare ad amare nonostante tutto
Amore - continuare ad amare nonostante tutto
Pensiero di venerdi 4 marzo 2022 Amore - continuare ad amare nonostante tutto Gli esseri umani sono cattivi, disonesti, ingrati, è vero, ma non perdete mai la vostra fede e il vostro amore con la scusa di essere stati delusi, perché è a quel punto che perderete veramente la vostra felicità. Continuate dunque a credere e ad amare nonostante tutto. Se meditate su tale questione pesando il pro e il contro sulla vostra bilancia spirituale, constaterete che smettendo di amare gli esseri umani, farete inaridire la sorgente che scorre in voi, e allora non punirete loro, ma voi stessi. Perché interrompere in voi il corso di ciò che deve essere eterno e inesauribile, solo perché un giorno vi è capitata una piccola sofferenza? Quanti santi, profeti e Iniziati sono stati perseguitati e maltrattati, ma hanno continuato ad amare e a credere. Allora, quale discepolo può ritenersi degno di ricevere l’Iniziazione se va a gridare ovunque che non amerà più nessuno, che non avrà più fiducia in nessuno, perché qualche volta è stato tradito o derubato?... Omraam Mikhaël Aïvanhov
01:12
March 04, 2022