Tecnologia per traduttori

Tecnologia per traduttori

By Laura Dossena
Dalla tecnologia per la traduzione alla tecnologia per i traduttori: come far lavorare la tecnologia per noi, e non viceversa
Where to listen
Apple Podcasts Logo
Spotify Logo
Come si cambia
Dicono che cambiare idea sia sintomo di intelligenza. Speriamo, perché io ho recentemente cambiato idea su una questione decisamente essenziale, una che di solito tra i traduttori scatena discussioni al coltello. Siete curiosi? Basta fare clic su Play!
08:04
December 10, 2019
Obbligazioni di mezzi e obbligazioni di risultato
A volte la laureata in Legge che c’è in me prende il sopravvento.  Ma cosa c’entrano le categorie giuridiche con il nostro lavoro, e soprattutto con la tecnologia? C’entrano moltissimo, pure troppo, ahimè, perché riguardano la distinzione, almeno per certi clienti sempre più labile, tra un (finto) dipendente e un fornitore che è e rimane un libero (?) professionista.   
15:42
October 29, 2019
Predicare bene, razzolare male
Oggi parliamo di professionalità e di competenza tecnologica nel settore della traduzione... o della loro mancanza. Avviso per i naviganti: questa puntata del podcast potrebbe rendermi, diciamo, non particolarmente simpatica ai più (“dov’è la novità”, commenterà qualcuno)...
15:14
August 21, 2019
Di MT, post-editing, finestre & minestre
Torno dopo ben due mesi (il tempo vola quando ci si diverte. NOT. Ma questa è un’altra storia) con un argomento de-li-ca-tis-si-mo: parliamo di MT, post-editing e di tariffazione (GULP). Parliamo anche di finestre e di minestre (!).
15:30
July 12, 2019
Storia di un insuccesso
Oggi puntata che con la tecnologia c’entra, sì, ma solo tangenzialmente. Vi racconto com’è che il mio laboratorio su memoQ è fallito piuttosto miseramente… almeno dal punto di vista dei numeri nudi e crudi. Direte voi: ma perché annunciarlo pubblicamente e farti del male? Perché sono masochista gli insuccessi non sono una cosa particolarmente piacevole, ma possono insegnare qualcosa.
10:22
May 19, 2019
Provati per voi: Smartcat e Memsource (2)
Ho provato per voi Smartcat e Memsource, due CAT “alternativi” (!) che funzionano completamente online, e dopo la panoramica della settimana scorsa, in questa puntata cerco di trarre qualche conclusione: sulla convenienza dell’utilizzo di questi strumenti sui problemi oggettivi che pongono al traduttore professionista (e che non possono essere ignorati) Voi che ne pensate? Siete utenti di uno di questi tool (o di altri CAT online)? Come vi trovate?
09:20
April 2, 2019
Provati per voi: Smartcat e Memsource (1)
Ho provato per voi Smartcat e Memsource, due CAT “alternativi” (!) che funzionano completamente online, e vi dico due parole (forse sono anche quattro) su: interfaccia e funzionalità riservatezza, fair use (che non si mangia, apparentemente) e titolarità delle risorse Conclusioni? Le rimando alla prossima puntata, così (se volete) ci rimuginate un po’ su e vediamo se le vostre coincidono con le mie.
15:15
March 19, 2019
Le parole dei CAT
Di cosa parliamo in questa puntata: dopo l’excursus non propriamente tecnologico della scorsa volta, oggi mi faccio perdonare (!) dedicandomi alla terminologia che gira intorno ai CAT: fuzzy match, TEnT, e perfino i misteriosi (!) 101%; cos’ha di speciale il conteggio parole nel contesto dei CAT qual è la logica alla base dei famigerati sconti sui match… e quando questa logica viene meno (idealmente, insieme agli sconti)
18:55
March 5, 2019
Cosa ci vuole per diventare traduttore
Di cosa parliamo in questa puntata: di cosa ci vuole (secondo me) per “entrare a far parte del favoloso mondo della traduzione”, come lessi una volta in una richiesta arrivatami via e-mail, un po’ confusa e sgangherata a dir la verità, ma che per me restò leggendaria. La notizia buona è che la maggioranza di questi elementi si acquisiscono La notizia cattiva è che non è proprio semplice La notizia ancora più cattiva è che ce n’è almeno uno senza il quale (sempre secondo me) non si va da nessuna parte – ed è esattamente quello per cui non c’è corso, o sforzo, che tenga. E la tecnologia che c’entra (direte voi)? Dovreste già conoscere la risposta: la tecnologia c’entra sempre! 
16:03
February 19, 2019
Il Mac per il traduttore
Di cosa parliamo in questa puntata: Della risposta alla domanda: Sono un traduttore, posso usare un Mac? ovvero: Posso usare Windows su un Mac? Spoiler: sì! E come faccio? Tramite un virtualizzatore, come Parallels e Vmware Tramite partizione del disco (e BootCamp) (no, non si mangia) Del perché penso che la virtualizzazione sia la soluzione migliore, ovvero: cose belle di MacOs alle quali non vorrei mai rinunciare Di quella volta che l’hard disk del mio iMac mi ha abbandonato Un Mac costa troppo/tanto/più di un PC? Sì e no, E comunque c’è il trucco E del perché non vi dovete fidare troppo quando vi parlano della famigerata obsolescenza programmata
19:27
February 5, 2019
Dalla tecnologia per la traduzione alla tecnologia per i traduttori
In questa prima puntata parliamo di: – chi sono e cosa faccio (boooooring – sono proprio due parole, promesso); – perché ho pensato di creare un podcast dedicato alla tecnologia per la traduzione (risposta breve 1: perché se vi parlassi di cucina mi sa che non andremmo molto lontano) – tecnologia per la traduzione e tecnologia per i traduttori (non) sono (quasi) la stessa cosa. Eppure, io penso che dovrebbero. E allora che si fa? (risposta breve 2: si segue questo podcast, no?!)
06:21
January 24, 2019