Skip to main content
GIRODIRE' - Fiabe e Leggende della tradizione popolare italiana

GIRODIRE' - Fiabe e Leggende della tradizione popolare italiana

By Maurizio Mosetti
Fiabe e leggende della tradizione popolare italiana ( senza destinazione d'età ) narrate da Maurizio Mosetti.
Nell’Ottocento quella che noi oggi siamo abituati a considerare “letteratura per l’infanzia” non aveva una destinazione d’età. Era un racconto di meraviglie, una piena espressione dei bisogni poetici.
Si tratta di fiabe e leggende della tradizione popolare italiana, racconti di giovani immortali, zappatori musicisti, barbieri orologiai, figlie da maritare, bambini petrilli, ragni e “sarcicce”...

A cura dell'Associazione Culturale Gruppo Logos

Listen on
Where to listen
Apple Podcasts Logo

Apple Podcasts

Breaker Logo

Breaker

Google Podcasts Logo

Google Podcasts

Overcast Logo

Overcast

Pocket Casts Logo

Pocket Casts

RadioPublic Logo

RadioPublic

Spotify Logo

Spotify

IL DANARO FA TUTTO
Fiaba tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti. C'era una volta un Principe ricco come il mare. Gli venne voglia di farsi un palazzo, proprio in faccia a quello del Re, ma più bello ancora di quello del Re. Finito il palazzo ci fece scrivere sulla facciata questa scritta: Il danaro fa tutto. Il Re esce, vede quella scritta e legge. Fece subito chiamare il Principe che, essendo nuovo della città, non era ancora stato a Corte. - Bravo, - gli disse, - ti sei fatto un palazzo che è una meraviglia. Al confronto, casa mia pare una capanna! Bravo. E di', sei tu che hai fatto scrivere che il danaro può tutto? Il Principe cominciò a capire che forse era stato troppo ambizioso. - Signorsì, - rispose, - ma se a Vostra Maestà non piace, ci vuol poco a farla scrostare... - No, non pretendo tanto; volevo solo sentire da te cosa volevi dire con quell'iscrizione. Crederesti di potere, coi tuoi danari, farmi ammazzare? Il Principe capì che le cose si mettevano male per lui... www.girodire.altervista.org
06:40
March 22, 2021
LA PELLE DI PIDOCCHIO
Fiaba tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti. C'era una volta un Re che un giorno, mentre se n'andava a spasso lemme lemme, si trovò addosso un pidocchio. Pidocchio di Re, pensò, va rispettato. E invece di spidocchiarselo via, lo tenne da conto, se lo portò alla Reggia, e lo mise a ingrassare. Il pidocchio divenne grasso come un gatto e stava tutto il giorno su una sedia. Poi divenne grasso come un porco e lo dovettero mettere su una poltrona. Poi divenne grasso come un vitello e lo dovettero mettere in una stalla. Ma continuava a ingrassare e neanche nella stalla ci stava più, così il Re lo fece macellare... (Roma) www.girodire.altervista.org
09:31
March 16, 2021
PESCE LUCENTE
Fiaba tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti. C'era un buon vecchio, cui erano morti i figli e non sapeva come campare, lui e sua moglie, anch'essa vecchia e malandata. Andava tutti i giorni a far legna nel bosco, e vendeva la fascina per comprare il pane, se no non mangiava. Un giorno mentre andava per il bosco lamentandosi, gli si fece incontro un signore dalla lunga barba, e gli disse: - So tutte le tue pene, e voglio aiutarti. Ecco una borsa con cento ducati. - Il vecchio prese la borsa e svenne. Quando si riebbe, quel signore era scomparso. Il vecchio tornò a casa e nascose i cento ducati sotto un mucchio di letame, senza dir niente alla moglie... (Abruzzo) www.girodire.altervista.org
03:55
March 1, 2021
NERONE E BERTA
Fiaba tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti. Questa Berta era una povera donna che non faceva altro che filare, perché era una brava filatrice. Una volta, strada facendo, incontrò Nerone, imperatore romano, e gli disse: - Che Dio ti possa dare tanta salute da farti campare mille anni! Nerone, che nessuno lo poteva vedere tant'era boia, restò di stucco a sentire che c'era qualcuno che gli augurava di campare mille anni, e rispose: - E perché mi dici così, buona donna? - Perché dopo uno cattivo ne viene sempre uno peggiore... (Roma) www.girodire.altervista.org
03:12
February 23, 2021
GALLO CRISTALLO
Fiaba tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti. C'era una volta un gallo che andava girando per il mondo. Trovò una lettera per strada, la raccolse col becco, la lesse; diceva: Gallo cristallo, gallina cristallina, oca contessa, anatra badessa, uccellino cardellino, andiamo alle nozze di Pollicino. Il gallo si mette in cammino per andarci, e dopo pochi passi incontra la gallina: - Dove vai, compare gallo? - Vado alle nozze di Pollicino. - Ci vengo anch'io? - Se ci sei nella lettera -. E ci guarda; legge: - Gallo cristallo, gallina cristallina... Ci sei, ci sei: allora, andiamo... (Marche) www.girodire.altervista.org
06:01
February 17, 2021
IL LINGUAGGIO DEGLI ANIMALI E LA MOGLIE CURIOSA
Fiaba tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti. Una volta c'era un giovane maritato, che non potendo più trovar da campare dalle sue parti emigrò in un altro paese e si mise a servizio da un prete. Un giorno, lavorando in campagna, trovò un grosso fungo, e lo portò al suo padrone. E il prete gli disse: - Torna in quello stesso posto domani, e scava dov'era il fungo, e quel che trovi portamelo. Il contadino scavò e trovò due vipere. Le ammazzò e le portò al padrone. Quel giorno al prete avevano portato delle anguille, così disse alla serva: - Dàgli da mangiare, a quel giovane, prendi le due anguille più sottili e friggigliele... (Provincia d'Agrigento) www.girodire.altervista.org
08:44
February 9, 2021
L'UOMO CHE USCIVA SOLO DI NOTTE
Fiaba tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti. Ai tempi che Berta filava, viveva un povero pescatore con tre figlie da marito. C'era un giovane che ne voleva in moglie una, ma era uno che usciva solo di notte, e la gente non se ne fidava. Così la maggiore non lo volle per marito e la seconda nemmeno; invece la terza accettò. Le nozze si fecero di notte, e appena furono soli, lo sposo le disse... www.girodire.altervista.org
07:02
December 5, 2020
IL SORCETTO CON LA CODA CHE PUZZA
Fiaba tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti. Si racconta che una volta c'era un Re, e questo Re aveva una figlia, bella da non dirsi. Le venivano proposte di matrimonio da Regnanti e Imperatori, ma suo padre non la voleva dare a nessuno perché ogni notte lo svegliava una voce che diceva: - Non maritare tua figlia! Non maritare tua figlia! La povera ragazza si guardava allo specchio e diceva: - E come? Bella come sono, non mi posso sposare? - e non riusciva a darsi pace. Un giorno, mentre tutti erano a tavola, così parlò a suo padre: - Padre mio, perché io, così bella, non mi posso sposare? Ecco cosa vi dico: vi do due giorni di tempo, e se in questi giorni non mi trovate un fidanzato, io m'ammazzo... Fiaba della tradizione siciliana (Caltanissetta).
11:32
November 11, 2020
IL GHIACCIAIO DEL RUTOR
Leggenda narrata da Maurizio Mosetti. Dove si racconta che in un tempo lontano il Rutor era una vasta distesa di prati e pinete. Divenne un ghiacciaio a causa di un castigo divino. Il Rutor è uno dei più vasti ghiacciai della Valle d’Aosta. (da Tersilla Gatto Chanu, Saghe e leggende delle Alpi, Newton Compton, Roma, 2011, rid. e adatt.)
04:55
November 5, 2020
IL NASO D'ARGENTO
Fiaba tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti. C'era una lavandaia che era rimasta vedova con tre figliole. S'ingegnavano tutte e quattro a lavar roba più che potevano, ma pativano la fame lo stesso. Un giorno la figlia maggiore disse alla madre: - Dovessi anche andare a servire il Diavolo, voglio andarmene via di casa. - Non dire così, figlia mia, - fece la madre. - Non sai cosa ti può succedere. Non passarono molti giorni e a casa loro si presentò un signore vestito di nero, tutto compito, e col naso d'argento...
14:03
October 28, 2020
I TRE GIORNI DELLA MERLA
Narrata da Maurizio Mosetti. Leggenda della Lombardia. Dove si racconta che l’espressione “I tre giorni della merla”, per indicare gli ultimi tre giorni di gennaio, considerati i più freddi dell’anno, trae origine dalla vicenda di una merla e dei suoi tre merlotti, che risale ai tempi in cui i merli erano bianchi. (da Laura Maragnani e Franco Fava, Leggende e storie milanesi, Libreria Meravigli Editrice, Milano, 1984)
07:16
October 18, 2020
LA FIABA DEI GATTI
Fiaba della Terra d'Otranto tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti. Una donna aveva una figlia e una figliastra, e questa figliastra la teneva come un ciuco da fatica, e un giorno la mandò a cogliere cicorie. La ragazza va e va, e invece di cicoria trova un cavolfiore: un bel cavolfiore grosso grosso. Tira il cavolfiore, tira, tira, e quando lo sradicò, in terra s'aperse come un pozzo. C'era una scaletta e lei discese. Trovò una casa piena di gatti, tutti affaccendati. C'era un gatto che faceva il bucato, un gatto che tirava acqua da un pozzo, un gatto che cuciva, un gatto che rigovernava, un gatto che faceva il pane. La ragazza si fece dare la scopa da un gatto e l'aiutò a spazzare, a un altro prese in mano i panni sporchi e l'aiutò a lavare, all'altro ancora tirò la corda del pozzo, e a uno infornò le pagnotte...
07:57
October 10, 2020
IL VECCHIO CHE MANGIO’ CARNE DI DIAVOLO
Fiaba popolare dell'Irpinia. Narrata da Maurizio Mosetti. Ci fu un tempo che la gente non raccontava frottole: allora gli spiriti del male esistevano davvero e ti comparivano dinanzi, con l’addensarsi delle tenebre della notte. Narra la leggenda che il popolo dei diavoli si raduna periodicamente nei pressi della Mefite, un laghetto sulfureo, che si trova nella Valle d’Ansanto. Si racconta pure che in questo posto ogni seicentosessantasei anni si ripete l’adunata generale dei Nemici di Dio, allo scopo di contarsi e verificare di quanto sia aumentato il loro numero. Constatato l’incremento, per la gioia i diavoli si abbandonano fino al primo chiarore del giorno a una danza sfrenata, accompagnandosi con rutti pestilenziali e con scoregge rumorose come tuoni...
10:57
October 5, 2020
LA SCIENZA DELLA FIACCA
Fiaba tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti. Facezia proverbiale triestina, che si lega a un antico tema novellistico: la gara della pigrizia, e alla tradizione di canzonatura dei molli costumi del Levante. Coi minimi mezzi, quell'orto sotto il sole all'ombra dei fichi, quei cuscini, quella lentezza, viene evocato tutto un paesaggio.
04:19
September 5, 2020
GIUSEPPE CIUFOLO CHE SE NON ZAPPAVA SUONAVA LO ZUFOLO
Fiaba abruzzese tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti.
05:34
August 20, 2020
LI MINCHIONI SE NE STANN’A CASA SUA
Fiaba della tradizione romana raccolta da Giggi Zanazzo (1860 – 1911). Narrata da Maurizio Mosetti. C‘era una volta un gallo che siccome s’era annoiato di stare al suo paese, si mise in viaggio per girare il mondo. Cammina, cammina e cammina, si fece notte; allora lui bussò a una casa per trovare alloggio. Bussa bussa. “Chi è?” “So’ gallo.” “E io so’ gallina,” rispose la padrona di dentro. Gli aprì la porta e l’invitò a cena; e intanto che il gallo mangiava, disse alla padrona che lui viaggiava per il mondo per divertirsi. Allora gallina gli fece: “Si nun v’annojo, domani a matina viengo co’ voi.”...
06:15
July 3, 2020
LA BANDIERA
Fiaba della tradizione romana raccolta da Giggi Zanazzo (1860 - 1911). Narrata da Maurizio Mosetti. C‘era una volta un re che aveva una bella figlia; ma questa ragazza era sempre triste e malinconica, e non rideva mai. Figuratevi il padre, poveretto, quanto ce s’addannava a vedella accusi tutt’accorata! E per quanto aveva fatto fare feste nel paese, giochi, teatri, cose… non gli era mai riuscito di vedere dalla figlia fà la bocca risarèlla... 
08:18
June 17, 2020
LA CAMICIA DELL'UOMO CONTENTO
Fiaba di origine friulana, tratta da FIABE ITALIANE di Italo Calvino. Narrata da Maurizio Mosetti. Un Re aveva un figlio unico e gli voleva bene come alla luce dei suoi occhi. Ma questo Principe era sempre scontento. Passava giornate intere affacciato al balcone, a guardare lontano. — Ma cosa ti manca? — gli chiedeva il Re. — Che cos’hai? — Non lo so, padre mio, non lo so neanch’io. Sei innamorato? Se vuoi una qualche ragazza dimmelo, e te la farò sposare, fosse la figlia del Re più potente della terra o la più povera contadina! — No, padre, non sono innamorato...
05:43
June 8, 2020
PIERINO PIERONE (Il bambino nel sacco)
Fiaba di origine friulana.  Narrata da Maurizio Mosetti. C’era una volta un bambino; si chiamava Pierino Pierone e andava a scuola. Lungo la strada che portava alla scuola c’era un campo con un pero, e Pierino Pierone ci s’arrampicava a mangiar le pere. Sotto il pero passò la Strega Bistrega e disse: Pierino Pierone dammi una pera Con la tua bianca manina, Ché a vederle, son sincera, Sento in bocca l’acquolina! Pierino Pierone pensò: «Questa non vuole le pere, si sente l’acquolina in bocca e vuole mangiare me», e non voleva scendere dall’albero. Colse una pera e la buttò alla Strega Bistrega... 
08:30
June 2, 2020
CICCO PETRILLO
Fiaba della tradizione popolare romana.  Narrata da Maurizio Mosetti. Si narra di un bambino, Cicco Petrillo, mai nato.  La sposa, sua madre e il padre della novella sposetta, in un delirio comico si disperano perché pensano: "...e se Cicco Petrillo poi muore?" Tutto questo ancora prima che il pupetto sia stato concepito! Quando lo sposo si rende conto di avere a che fare con una famiglia di matti, prende e se ne va via di casa... 
07:08
May 24, 2020
IL LUPO MANNARO
Leggenda popolare. Narrata da Maurizio Mosetti. Il licantropo, detto anche lupo mannaro o uomo lupo, è una creatura leggendaria della mitologia e del folkrore poi divenuta tipica della letteratura e del cinema dell'orrore. Secondo la leggenda sarebbe un essere umano condannato da una maledizione a trasformarsi in una bestia feroce a ogni plenilunio. Ho voluto narrare questa leggenda in modo doppio, cioè parte in italiano e parte nel dialetto ciociaro ( il mio dialetto nativo ). Ho voluto giocare lunguisticamente in questo modo, evidenziando la duplicità dell'uomo che si trasforma in bestia.
06:47
May 10, 2020
MADAMA PICCININA
Fiaba della tradizione romana.  Narrata da Maurizio Mosetti. C'era una volta madama Piccinina, che per quanto era piccola abitava in una casa di tre mattoni. Un giorno, mentre spazzava la casa, inavvertitamente, la scopa alzò un mattone...
04:58
May 4, 2020
IL GALLO E IL SORCIO
Antica fiaba della tradizione romana.  Narrata da Maurizio Mosetti. Un gallo aveva per compare un sorcio. Un giorno se ne andarono a spasso in campagna e trovarono un albero di noce...
05:11
May 2, 2020
L'AMORE DELLE TRE MELOGRANE
Fiaba della tradizione abruzzese raccolta da Italo Calvino nelle FIABE ITALIANE. Narrata da Maurizio Mosetti. Tagliando la ricotta, un figlio di Re che mangiava a tavola, si ferì a un dito e una goccia di sangue cadde nella ricotta. Mamma, disse, vorrei una donna rossa come il sangue e bianca come il latte...
23:23
April 29, 2020
I DUE GOBBI
Fiaba fiorentina raccolta da Italo Calvino nelle FIABE ITALIANE. Narrata da Maurizio Mosetti. In un paese rannicchiato nell'incavo della montagna c'erano due giovanotti che, vedi a volte il caso, erano nati lo stesso giorno e avevano tutt'e due la Gobba: Ciello la portava sul petto, Maso sulla schiena...
11:10
April 27, 2020
LE VENTIQUATTRO FIGLIE
Fiaba divertente romana, tradotta parte in italiano e parte nel dialetto ciociaro (provincia di Frosinone).  Narrata da Maurizio Mosetti. C'era una volta una madre che aveva la bellezza di ventiquattro figlie...
05:50
April 25, 2020
CECINO E IL BUE
Fiaba fiorentina raccolta da Italo Calvino nelle FIABE ITALIANE. Narrata da Maurizio Mosetti. Una donna, un giorno, stava cuocendo i ceci. Passò una povera e ne chiese una scodella in elemosina. - No, se li do a voi, non li li mangio io! - disse la donna. La povera allora le gridò contro: Che tutti i ceci nella pentola vi diventino figli!...
10:52
April 23, 2020
L'OROLOGIO DEL BARBIERE
Fiaba dell' entroterra palermitano raccolta da Italo Calvino nelle FIABE ITALIANE. Narrata da Maurizio Mosetti. C'era una volta un Barbiere che aveva un orologio che camminava da secoli e secoli senza che nessuno lo caricasse, e non si fermava mai, mai! Il Barbiere lo aveva caricato una sola volta, e d'allora in poi: tic e tac, tic e tac, tic e tac...
06:19
April 21, 2020
GIOVANNINO SENZA PAURA
Fiaba della tradizione italiana raccolta da Italo Calvino nelle FIABE ITALIANE. Narrata da Maurizio Mosetti. C'era una volta un ragazzetto chiamato Giovannino senza paura, perché non aveva paura di niente. Girava per il mondo e capitò in una locanda a chiedere alloggio...
06:51
April 19, 2020
RAGGNO e SARCICCIA
Antica fiaba popolare in dialetto romanesco raccolta da Giggi Zanazzo.  Narrata da Maurizio Mosetti. Raggno e Sarciccia erano marito moglie. Sarciccia nel cucinare la minestra, cade nella pentola!!! Figuratevi quando il marito torna casa e sente un odore... era Sarciccia che si cuoceva. "Povera Sarciccia mia!" Urlava piangendo il marito...
06:20
April 18, 2020
IL PAESE DOVE NON SI MUORE MAI
Fiaba di origine veronese raccolta da Italo Calvino nelle FIABE ITALIANE. Narrata da Maurizio Mosetti. "Questa storia che tutti devono morire a me piace poco : voglio andare a cercare il paese dove non si muore mai" disse un giorno un giovane...
09:33
April 17, 2020