Basta Bollette!

Basta Bollette!

By MICHELE VITALE
Hai ricevuto una bolletta troppo esosa? I tuoi diritti da consumatore sono stati violati da una grande società? Scopri in questo podcast trucchi, novità, consigli che attiveranno i tuoi super poteri per difenderti con efficacia dai soprusi perpetrati a tuo danno dalle grandi corporation.
#19 Costi di Disattivazione: come non pagarli
Cosa sono i Costi di disattivazione? Sotto quali voci si nascondono in bolletta? Vanno sempre pagati? In quali ipotesi non siamo tenuti a pagarli? Se li ho già pagati, posso chiedere il rimborso, e come? Cosa succede se interrompo il contratto ma ho il modem o il cellulare da restituire? Abbiamo chiesto queste e molte altre domande all'avvocatessa Serena Farnetano, da tempo collaboratrice di Basta Bollette e una delle massime esperte in fatto di costi di disattivazione. Ascolta la puntata del podcast e scopri come risparmiarti un sacco di soldi in costi di disattivazione!
48:05
August 10, 2019
#18 Nuovo contratto energia elettrica: come risparmiare ed evitare errori
Scegliere e attivare un nuovo contratto di energia elettrica non è mai una passeggiata. C'è una vera giungla di termini tecnici, complicate formule tariffarie, scelte delicate da effettuare (potenza impegnata, tariffa fissa o variabile ecc.) che richiedono davvero un aiuto da parte di un consulente indipendente espertissimo della materia. Beh, noi di BastaBollette quel consulente lo abbiamo trovato e intervistato, ponendogli le domande che più frequentemente gli utenti ci rivolgono quando devono scegliere un nuovo fornitore di elettricità. Si tratta dell'ingegnere Antonino Vento, fondatore di Taglialabolletta.it, il sito che ti aiuta a risparmiare sulle bollette domestiche offrendoti comparazioni e informazioni indispensabili a chi voglia effettuare scelte consapevoli nel campo delle utenze domestiche. Ascolta i suoi consigli in questa puntata del podcast! In questa puntata parliamo di comparatori di tariffe. Ecco i link: il comparatore di taglialabolletta quello dell'ARERA
48:05
July 19, 2019
#17 Abbonamenti non richiesti sul cellulare: cosa sono e come difendersi
Cosa sono i servizi non richiesti? Come si attivano e come ci possiamo difendere dagli addebiti involontari? Scopriamolo in questa puntata del podcast. Ecco alcuni suggerimenti per cercare di proteggerti dagli abbonamenti involontari. In questo caso, la parola chiave è tutelarsi subito. Non bisogna aspettare neanche un minuto, per far valere i propri diritti. Ecco cosa fare per contrastare le attivazioni involontarie di abbonamenti: Non cliccare sui banner, soprattutto su quelli sospetti. Se l’annuncio pubblicitario disturba la navigazione, cliccare sulla X che corrisponde al comando di chiusura ma fare attenzione alla presenza di comandi simili, che potrebbero nascondere un reindirizzamento verso le landing page di servizi a pagamento. Attenzione anche a non sconfinare sull’area che potrebbe determinare l’attivazione del servizio; Non rispondere a SMS provenienti da numeri sospetti , soprattutto quelli che ricadono nella decade 4x; Non appena si riceve l’SMS di avvenuta attivazione, inviare un SMS di risposta (tassato secondo il proprio piano tariffario) con la sintassi *Nome dell’abbonamento* STOP. Assicurarsi che tale modalità sia prevista dall’abbonamento: le indicazioni sono spesso riportate nell’SMS di attivazione del servizio; Non concedere mai l’autorizzazione al trattamento dati da parte di Società Terze, evitando di apporre la propria firma sulla clausola contrattuale corrispondente. Leggere bene la parte relativa al trattamento dei dati personali, in ogni tipo di contratto che si intende firmare. Effettuare il barring degli SMS. Utilizza su PC le estensioni per browser tipo AdBlock, in modo da limitare la presenza di annunci pubblicitari in navigazione; Sugli smartphone, utilizza browser che includano tale funzionalità, ne trovi 8 nell'elenco qui sotto: Brave Browser Armorfly Browser Turbo Browser Microsoft Edge Browser Opera Browser Bromite Browser Kiwi Browser Lightning Browser Se vuoi entrare in contatto con noi o richiedere la nostra consulenza gratuita, clicca qui.
12:34
June 26, 2019
#16 Rinuncia al viaggio: il rimborso ti spetta?
 Cosa succede se dobbiamo rinunciare al nostro viaggio? Abbiamo acquistato un bel biglietto aereo verso la nostra destinazione preferita. Si avvicina la data di partenza, mancano pochi giorni. Siamo quasi pronti con i bagagli e poi... all'ultimo momento... un imprevisto! Nostra figlia si è ammalata e non possiamo più partire. Dobbiamo rinunciare al viaggio! Nooooooooooooooooooooo! 😢 Non vedevamo l'ora  di partire e ora è sfumato tutto. Che possiamo fare  a questo punto? Chiamiamo la compagnia aerea? Seeeeeeeeeee... stiamo freschi! Se stiamo dietro la compagnia ci attacchiamo perché a loro dei nostri impedimenti non gliene importa granchè. Eppure... ci sono ipotesi specifiche in cui abbiamo un diritto certo, solido e invalicabile a essere rimborsati. Vediamo dunque in questa puntata del podcast in quali casi esattamente ci spetta il rimborso del biglietto e, soprattutto, come fare per ottenerlo! Qui il link al nostro sito dove troverai il modulo per chiederci informazioni o semplicemente dirci la tua: https://bastabollette.it/ascolta/cosa-succedo-se-devo-rinunciare-al-viaggio-ho-diritto-al-rimborso/   Ecco di seguito i link per chiedere il rimborso del biglietto o delle tasse aereoportuali alle principali compagnie aeree operanti in Italia:  il modulo online per il rimborso dei voli Ryanaiar si trova qui. il modulo online per il rimborso di Easyjet si trova qui. il modulo online per il rimborso dei voli Alitalia si trova qui (bisogna cliccare prima su “Segnala nuova esperienza”, quindi selezionare “reclamo” dal primo menù a tendina e poi “altre tematiche” dal secondo menu a tendina. Quindi descrivi la tua richiesta nell’apposito spazio Un’avvertenza importante: le probabilità di successo con le richieste fai-da-te sono piuttosto basse. Sono infatti richieste conoscenze legali approfondite e le compagnie tendono ad approfittarsi delle situazioni in cui sanno di avere a che fare con un utente non addetto ai lavori.  Il lato positivo è che anche nel caso il tuo reclamo venga respinto, sei sempre in tempo a chiedere l’assistenza qualificata di professionisti (come i legali della nostra associazione). Quindi non demordere e insisti! Alla fine otterrai quanto ti spetta di diritto. 
13:23
June 5, 2019
Mutuo casa e polizza vita: a cosa dobbiamo stare attenti?
Polizza vita a protezione di un mutuo per l'acquisto della casa: perché le banche c'e la propongono così spesso? a cosa serve esattamente? possiamo recedere dalla polizza e farci restituire il premio non goduto? Tutto questo e i consigli per evitare sorprese e fregature nella puntata di oggi. Per capire cos'è la polizza vita facciamo subito un esempio pratico.  Mettiamo che Franco deve acquistare la sua casa e per questo va in banca per accendere un mutuo. La pratica va a buon fine e Franco acquista la casa. Comincia a pagare le prime rate. Va avanti così per qualche anno finché Franco, poverino, perde il lavoro! E' un dramma perché Franco non può più pagare le rate del mutuo.  Cosa succede a questo punto? La banca non vuole aspettare, vuole il pagamento del suo mutuo!  E se Franco non può pagare... rischia di perdere la casa! La casa, infatti, viene sempre ipotecata quando si accende un mutuo. Quindi l'azione più naturale che la banca può fare per tutelare i suoi interessi è procedere all'azione esecutiva per pignorare l'immobile ipotecato e quindi diventare proprietaria della casa, per poi magari venderla all'asta per recuperare il denaro necessario per ripagare quanto rimane del mutuo. Ebbene per evitare tutto ciò franco può accendere insieme al mutuo una polizza assicurativa che si chiama "CPI" (Creditor Protection Insurance) o "polizza vita" che è destinata proprio a proteggere il pagamento delle rate del mutuo da eventi straordinari come quello della perdita del lavoro o altri. Quindi è uno strumento tutto sommato positivo che ci può essere molto utile in casi di necessità ma che presenta molte insidie. Vediamole insieme nella puntata del podcast. 
17:39
May 23, 2019
#14 Aggiorna subito WhatsApp o potrebbero spiarti dal tuo smartphone!
Il Financial Times ha reso nota una falla spaventosa in WhatsApp che fa rischiare, a chiunque abbia installato la popolare app di messaggistica, di subire attacchi provenienti da malintenzionati, volti a installare da remoto strumenti spia e rubare i suoi dati sensibili. Tutti i dettagli e i consigli per proteggersi nella puntata di oggi del podcast. Per i video, l'approfondimento e i moduli per dirci la tua e entrare in contatto con noi vai sul nostro sito bastabollette.it Ps Ti chiedo scusa per il titolo clickbait, ma, a differenza dei soliti titoli acchiappa clic, queste sono davvero notizie che ci devono far svegliare!
08:19
May 14, 2019
#13 Servizi sms "Ti ho cercato": quanto ti costano e come non pagarli più
I servizi di notifica delle chiamate. I servizi di notifica delle chiamate sono quei servizi che riceviamo solitamente via sms e che ci informano quando qualcuno ci ha cercato mentre eravamo irraggiungibili oppure, impegnati in un'altra telefonata oppure mentre il nostro telefonino era spento. Meno male c'è questo servizio, utilissimo: l'sms mi informa quando qualcuno mi cerca così che io possa subito di chiamarlo. Nessuno ne può fare a meno oggi. Purtroppo i tempi in cui il servizio era gratuito sono finiti da un pezzo. Questi servizi, in passato, erano infatti inclusi gratuitamente in qualsiasi offerta in abbonamento ricaricabile da parte degli operatori di telefonia mobile. Oggi invece ce lo fanno pagare  caro! A meno che tu non segua i trucchi che svelo nell'ultima puntata del podcast Basta Bollette che puoi ascoltare integralmente cliccando qui sotto: In alternativa, puoi leggere qui sotto la trascrizione letterale (per lo più automatica, errori ortografici compresi!) di ciò che dico nella trasmissione audio. Vediamo dunque quanto costano oggi questi servizi. Ma quanto costa il servizio? Vodafone lo fa pagare 12 centesimi al giorno,  che spalmati su un mese fanno quasi 4 euro. Una bella botta! A meno che uno non voglia attivare delle opzioni aggiuntive (mi sembra l'opzione si chiami vodafone plus) che includono vari servizi tra cui questo anche della segnalazione di chi ci ha cercato mentre non eravamo raggiungibili . Un pochino più economica l'offerta TIM che è scesa recentemente col prezzo e si è attestata su 1,59 € al mese e include sia il servizio ti ho cercato e sia il servizio "chiamami ora", che sarebbe il ti ho cercarlo al contrario. Cioè quando noi cerchiamo qualcuno il cui cellulare è staccato o irraggiungibile o  occupato, veniamo informati da tim su quando quel cellulare è tornato a essere raggiungibile, in modo che possiamo subito chiamarlo. Wind ha un servizio equivalente che si chiama smsMyWind e costa 0,83 centesimi al mese. Tre invece ha un servizio che costa 1,50 € al mese. E Iliad e gli altri operatori virtuali? Costano zero euro al mese. Sì avete capito bene. Iliad, sarà che è un nuovo arrivato, decide evidentemente di differenziarsi nella offerta economica di questo tipo di servizio azzerandone il costo , almeno per ora. Altrettanto fanno gli altri operatori virtuali (postemobile, kena, ho, lycamobile ecc.). Il trucco per non pagare più il servizio E adesso tenetevi forte: esiste un sistema, tra l'altro comodissimo, per evitarvi di pagare  questo balzello oramai inutile (visto che ci sono servizi alternativi che offrono esattamente la stessa funzionalità a costo zero). Vi dico. Tutto il sistema consiste nell'installare un'app di messaggistica che si chiama telegram ed è in sostanza un clone di whatsapp ma un clone molto migliore... Ascolta la puntata per i dettagli! Qui sotto,  il link al post con i nostri contatti, la possibilità di lasciare i tuoi commenti e il modulo per richiedere la nostra assistenza gratuita. https://bastabollette.it/ascolta/servizio-ti-ho-cercato-gratis/ Sigla: Werq by Kevin MacLeod
08:08
May 12, 2019
#12 Saponette wi-fi e Abbonamenti Non Richiesti, Come Difendersi
Le saponette wi-fi sono comodissime, ma hanno un piccolo inconveniente: possono addebitati anche 1.400 euro sul tuo conto corrente collegato senza che te ne accorga!Ti sembra impossibile? Eppure è esattamente quello che è successo a una nostra assistita.  Cosa sono le le saponette wifi Questa che segue è la trascrizione letterale (per lo più automatica, errori ortografici compresi!) che puoi ascoltare cliccando il link sotto. Le saponette wi-fi sono quei dispositivi portatili che servono per collegare in wifi in mobilità tutti i nostri apparecchi: laptop, tablet, altri cellulari sono comodissime va in vacanza sei fuori ufficio ti porti la chiavetta e ti colleghi al mondo. Questi prodotti hanno un inconveniente: non sempre ti permettono di controllare agevolmente e velocemente eventuali addebiti imprevisti sulla saponetta."Beh poco male" , penserai , "io ho stipulato un abbonamento che prevede un tetto massimo di spesa 10 - 15 euro al mese e so che in quel tetto massimo posso navigarci per 10 - 20 giga, che sono più che sufficienti per il mio utilizzo standard di internet. Quindi non posso avere sorprese". Non è proprio così.  Gli abbonamenti non richiesti sugli smartphone Già saprai che sugli smartphone sono frequentissimi gli abbonamenti di servizi non richiesti, come abbonamenti a servizi di suonerie, oroscopo,  immagini sexy, giochi, eccetera.Abbonamenti che partono a volte senza che ce ne rendiamo conto e certamente senza che lo vogliamo.Questo perché nella navigazione di molti siti sono spesso nascosti nascoste alcune insidie legate magari a dei banner oppure semplicemente a degli strumenti software che fanno scattare l'abbonamento alla semplice pressione del display del telefono, allo scorrimento, o al click su di un banner piuttosto che alla la semplice navigazione.Quando questo succede su uno smartphone, l'utente viene dovrebbe essere obbligatoriamente avvisato dell'attivazione del servizio richiesto attraverso un sms che lo informa del costo settimanale e delle modalità di disdetta dell'abbonamento.Solitamente mandando un messaggio in risposta all'sms che si riceve oppure chiamando un numero verde indicato nel messaggio si disattiva il servizio.Certo di per sé anche l'abbonamento non richiesto sul cellulare è una bella rogna, una bella gatta da pelare che ci impone intanto di disattivarlo immediatamente e poi li avviare una procedura più o meno lunga e complicata per ottenere la restituzione quindi il rimborso delle somme indebitamente sottratte all'operatore telefonico.Che a volte ci concede a volte no.Quindi la cosa di per sé è molto fastidiosa e a volte non ha una semplice soluzione ma almeno abbiamo lo strumento per rendercene conto.  Gli abbonamenti non richiesti sulle saponette Il problema sorge invece quando questi abbonamenti vengono attivati sulle cosiddette saponette.E' quello che è successo alla signora Maria che ci ha contattato oggi attraverso il nostro sito bastabollette.it. La signora  dice che improvvisamente hanno scoperto dagli estratti del conto corrente che questi addebiti in un anno ammontavano a 1.400 euro! Ascolta la puntata per i dettagli. Sul nostro sito bastabollette.it tutti i link ai moduli per richiedere la nostra assistenza gratuita!
15:34
May 6, 2019
#11 Non comprare l'assicurazione di viaggio... prima di aver ascoltato questo!
Mettiamo che hai prenotato un viaggio per una vacanza meritatissima e che proprio un paio di giorni prima della partenza ti ammali di una forma virale fastidiosissima che ti impedisce di uscire di casa.  Devi rinunciare al viaggio! E i soldi che hai pagato?  Li hai persi? Te li rimborsano? Ne parliamo oggi in questa puntata del podcast Basta Bollette! Oggi parliamo di soprusi delle compagnie aeree e dei tour operator che a volte si rifiutano di restituire i soldi anche quando il viaggiatore ne ha diritto. Parliamo dell'ipotesi della malattia o della impossibilità a partire per un grave motivo. Tante volte capita che il viaggiatore si prepari da lungo tempo,  prenoti con molto anticipo una vacanza o un viaggio e poi sia costretto a disdirlo, magari il giorno prima, all'ultimo minuto, per un problema occorso all'improvviso. Ad esempio una malattia con ricovero ospedaliero. In questi casi ovviamente non si può partire e ci si pone il problema di come fare per riavere i soldi spesi per la vacanza, che magari possono arrivare a delle cifre anche di migliaia di euro.  Solitamente si è portati a pensare che l'assicurazione serve proprio a questo e che senza assicurazione non si può ottenere la il rimborso delle somme spese. O almeno questo è quanto ci raccontano i tour operator o le compagnie aeree una volta che noi proviamo a chieder loro il rimborso. Ma in realtà la correlazione stretta tra assicurazione e il rimborso del viaggio non esiste.  Cioè la legge italiana in particolare il nostro codice del turismo prevede che il viaggiatore abbia diritto al rimborso ogni qualvolta debba rinunciare al viaggio per un fatto a lui non imputabile. Per tutti i dettagli, ascolta la puntata del podcast!Ascolta la puntata e troverai tutte le risposte. A questo link troverai un post con: il modulo per chiederci una consulenza gratuita i moduli online per chiedere il rimborso  alle principali compagnie aeree il pulsante verde per entrare in contatto telefonico immediato gratuito con i nostri consulenti legali https://bastabollette.it/biglietti-aerei/rimborso-volo-per-malattia/
09:07
April 27, 2019
#10 Viaggio annullato per malattia: ho diritto al rimborso in quali casi?
Immagina questa situazione: hai prenotato un viaggio per una vacanza (meritatissima!) e  proprio un paio di giorni prima della partenza ti ammali di varicella, che ti impedisce di uscire di casa. Che sfiga! Non hai neanche fatto l'assicurazione! Devi rinunciare al viaggio e i soldi che hai pagato? Oppure hai qualche speranza che te li rimborsino, e come? Nella puntata di oggi parliamo di soprusi delle compagnie aeree e dei tour operator che a volte si rifiutano di restituire i soldi anche quando il viaggiatore ne ha diritto. Solitamente si è portati a pensare che l'assicurazione serve proprio a questo,  e che senza assicurazione non si può ottenere il rimborso delle somme spese. O, almeno, questo è quanto ci raccontano i tour operator o le compagnie aeree una volta che  proviamo a chiedere i soldi... Ma in realtà la correlazione tra assicurazione e il rimborso del viaggio non esiste! Nel senso che la legge italiana in particolare il nostro codice del turismo prevede che il viaggiatore abbia diritto al rimborso ogni qualvolta debba rinunciare al viaggio per un "fatto a lui non imputabile".  Quindi ad esempio se il viaggiatore si ammala, essendo questo un fatto certamente non a lui imputabile la malattia (a meno che ovviamente non se la sia andata a cercare!)  o non abbia fatto delle attività pericolose che poi lo hanno portato alla situazione di impossibilità a partire, il viaggiatore ha diritto al rimborso. Ma se si ammala un parente del viaggiatore? Si ha comunque diritto al rimborso? Ascolta la puntata e troverai tutte le risposte. A questo link troverai un post con: il modulo per chiederci una consulenza gratuita i moduli online per chiedere il rimborso  alle principali compagnie aeree il pulsante verde per entrare in contatto telefonico immediato gratuito con i nostri consulenti legali https://bastabollette.it/biglietti-aerei/rimborso-volo-per-malattia/
08:48
April 17, 2019
#9 TIM e Vodafone reintroducono, di fatto, costi di ricarica nascosti. Come scoprirli ed evitarli
Hai una scheda ricaricabile TIM o Vodafone? Sei abituato a ricaricare il tuo credito senza costi di ricarica? Da oggi potresti dover pagare fino a 1,80 € per ogni ricarica, a causa di un nuovo meccanismo pensato da TIM e Vodafone per addebitarti questo costo non appena il tuo credito si esaurisce. Il servizio si chiama "sempre connesso" e ti consente ti continuare a navigare e chiamare anche una volta esaurito il credito. Ma il servizio è a caro prezzo! 1,80 € per due giorni di navigazione (poi il servizio si interrompe e l'operatività del telefono viene sospesa fino a nuova ricarica) costituisce infatti un costo elevatissimo, per un servizio che di fatto non serve a nulla: basta infatti ricordarsi di caricare sempre regolarmente il credito per non sforare mai e non incorrere nell'assurdo balzello. Ci mancava pure questa! La "creatività" per il male degli operatori non conosce confini... Ascolta tutti i dettagli in questa puntata  del podcast e ascolta come fare per evitare il costo. Tutte le info e i moduli per effettuare la disdetta dal contratto di telefonia, e lo spazio per inserire i tuoi commenti,  sul sito BastaBollette.it , a questo link: https://bastabollette.it/telecom/disdetta-come-non-pagare-costi/ Ecco il link al sito TIM con il comunicato ufficiale: https://www.tim.it/assistenza/per-i-consumatori/info-consumatori-mobile/comunicazioni-e-news/novit%C3%A0-Clienti-mobili-Privati-Ricaricabili-28042019 Sigla: Werq by Kevin MacLeod
14:04
April 10, 2019
#8 Tim aumenta le tariffe del mobile... ed è cosa buona e giusta
La TIM ha recentemente comunicato l'ennesimo aumento tariffario (rimodulazione) su alcune sue offerte per cellulari: dal 28 aprile aumenteranno 1,99 € al mese, per avere in cambio, bontà loro, opzioni di servizi come chiamate illimitate o 20 giga al mese per navigare in internet. Brutta notizia vero? In realtà questa notizia può diventare una grande opportunità di risparmio, grazie a dei cavilli normativi che non tutti conoscono, e che ti spiego con calma nell'ultima puntata del mio podcast. Ascoltala qui! Tutte le info e i moduli per effettuare la disdetta dal contratto di telefonia, e lo spazio per inserire i tuoi commenti,  sul sito BastaBollette.it , a questo link: https://bastabollette.it/telecom/disdetta-come-non-pagare-costi/ Il link al comunicato ufficiale TIM sull'aumento tariffario: https://www.tim.it/assistenza/per-i-consumatori/info-consumatori-mobile/comunicazioni-e-news/modifica-condizioni-28-aprile-2019 Il link al modulo suggerito da telecom (ma non da noi) per effettuare il recesso: https://img.tim.it/sdr/documenti/moduli/cessazione_linea_ricaricabile.pdf
14:53
March 29, 2019
#7 "ciao, sono un tuo parente e mi servono 9000 €" - Truffe telefoniche
Ascolta la registrazione di un truffa in cui il truffatore tenta di spacciarsi per un tuo parente e dice di aver subito un grave incidente automobilistico. Per risolvere la cosa senza subire il ritiro della patente deve pagare subito 9000 €, che chiede a te. Sembra incredibile ma questa è una delle truffe telefoniche più frequente che vengono realizzate a danno degli anziani. In questa puntata ascolterai con quali tecniche vengono confezionate e perchè le truffe telefoniche più sofisticate sono oramai dirette anche a inermi consumatori. Ascolterai inoltre altre truffe molto comuni e vari consigli su come sgominarle.   Music from https://filmmusic.io: "Hiding Your Reality" by Kevin MacLeod (https://incompetech.com) Licence: CC BY (http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/)  Per iscriversi al podcast e ascoltare tutte le puntate clicca qui
23:49
March 25, 2019
#6 "Il tuo dispositivo è stato infettato, pericolo di compromissione dell'intero sistema operativo!" - Che fare? - truffe ai consumatori - 2a Parte
Ricevi una mail dall'oggetto minaccioso: "Il tuo dispositivo è stato infettato, pericolo di compromissione dell'intero sistema operativo!". Leggendola scopri che il mittente è penetrato nel tuo dispositivo ed ha carpito tutte le tue mail, dati personali e ha di te foto molto compromettenti. Come ti comporti in casi come questo? Cosa dovresti fare? Scopriamolo insieme in questa sesta puntata del podcast "Basta Bollette!", la seconda delle 3 dedicate all'argomento ingegneria sociale e truffe ai consumatori. Vedremo tutti i principi di persuasione enunciati da Robert Cialdini, che sono alla base delle truffe di ingegneria sociale, con esempi applicativi su truffe realmente attuate con l'utilizzo di queste tecniche. NOTE EPISODIO: Si ringrazia Maurizio Lo Nobile del podcast Factotum per la sua squisita disponibilità nel dispensare preziosi consigli per il miglior editing dell'episodio.  Music from https://filmmusic.io: "Hiding Your Reality" by Kevin MacLeod (https://incompetech.com) Licence: CC BY (http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/) 
17:30
March 17, 2019
#5 Ingegneria sociale e truffe ai consumatori - 1a Parte
Nel 2007 viene eseguito il  più grande furto mai eseguito da una singola persona, che fa sparire da un caveau di massima sicurezza di una banca di Anversa, diamanti per decine di milioni di €. Il ladro, attuando una raffinata ed efficacissima manipolazione psicologica derivata dalle più avanzate tecniche di ingegneria sociale, convince senza alcuna violenza i dipendenti della banca a fornirgli tutte le informazioni riservate necessarie a compiere il furto, oltre alle chiavi di accesso ai caveau della banca. Le tecniche di ingegneria sociale sono oggi una delle maggiori preoccupazioni delle aziende che temono attacchi di questo tipo, e che perciò investono nella sicurezza dei dati e dei valori che gestiscono. Le tecniche di ingegneria sociale, infatti, prendono di mira l'anello più debole è più costoso della catena di sicurezza realizzata con fatica: l'uomo. Oggi imprenditori senza scrupoli usano le stesse raffinate ed efficaci tecniche di ingegneria sociale usate dai criminali contro i consumatori, per costringerli ad accettare servizi e prodotti in realtà non desiderati o per massimizzare altrimenti i loro profitti a discapito di uomini e donne onesti e indifesi, che costituiscono il target preferito dei loro attacchi di manipolazione psicologica. Scopri in questo speciale del podcast Basta Bollette quali sono i principi di persuasione su cui si basano queste tecniche e come in concreto vengono attuate. NOTE EPISODIO: Identikit di Carlos Hector Flomenbaum:  https://www.nieuwsblad.be/cnt/dmf24052007_085  Music from https://filmmusic.io: "Hiding Your Reality" by Kevin MacLeod (https://incompetech.com) Licence: CC BY (http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/) 
15:02
March 11, 2019
#4 TIM fa pagare 4 € per disattivare servizi a pagamento tramite 119
Da adesso disattivare “LoSai di TIM” e “ChiamaOra di TIM”  costa 3.99 euro se l’operazione viene fatta tramite operatore del 119 (il servizio clienti Tim). Non costa nulla, invece, se la disattivazione viene fatta dallo stesso consumatore, tramite sito, app o tramite menù automatico del 119. Peccato che questa importante e costosa modifica finisca per svantaggiare proprie le fasce di consumatori più deboli e bisognose di protezione, come gli anziani e chiunque abbia poca dimestichezza con i sistemi automatici.  Ascolta questa puntata del podcast "Basta Bollette!" per conoscere i dettagli dell'operazione e come difendersi.
09:24
March 5, 2019
#3 Come risparmiare 1300 € in bolletta... con un reclamo!
Lo sai che puoi risparmiare 1300 € semplicemente scrivendo un reclamo? Nella puntata di oggi racconto il caso reale del nostro assistito Luca che riceve in fattura la comunicazione di aumento dei costi fissi dell'abbonamento.  La fattura avvisa che entro 30 giorni dalla ricezione Luca può effettuare la disdetta senza costi.  Luca coglie la palla al balzo e invia disdetta, per liberarsi dal suo operatore per passare da un altro che ritiene più conveniente. Luca attende fiducioso che l'operatore dia corso alla sua richiesta di disdetta, attendendo tranquillo la fattura finale e la comunicazione di cessazione del contratto senza costi. E invece... gli arriva un brutta lettera di "ben servito": L'operatore gli addebita costi di disattivazione esorbitanti, più penali, più... punizioni corporali varie per un ammontare  un totale di...  € 1300 circa! Una vera doccia fredda per Luca che, grazie a Dio, non si perde d'animo e chiede aiuto a BastaBollette... 
15:44
March 1, 2019
#2 Se il tuo diritto di consumatore è violato, qual è il primo passo per difenderti?
Tanti consumatori lamentano di ricevere fatture non dovute, servizi mai richiesti, pressanti quanto ingiuste richieste da società di recupero crediti. E' possibile attivare strumenti a tutela di queste violazioni? Scopriamolo insieme in questo episodio del podcast Basta Bollette!
08:52
February 26, 2019
#1 Le fatture continuano nonostante la disdetta: che fare?
Effettui la disdetta del tuo contratto telefonico e ciononostante l'operatore non la rispetta, continuando a fatturare mese dopo mese. Cosa puoi fare per difenderti da questa scomoda situazione? Scoprilo in questa puntata del podcast! Per approfondire: https://bastabollette.it/fastweb/fattura-nonostante-disdetta/ Sigla: Werq by Kevin MacLeod
08:16
February 23, 2019
Make your own podcast for free with Anchor!